Epic Games ed Apple non hanno saputo dare una definizione di 'videogioco'

Epic Games ed Apple non hanno saputo dare una definizione di 'videogioco'
INFORMAZIONI GIOCO
di

Protagonisti di una lunga battaglia affrontata in tribunale, Epic Games ed Apple, due colossi molto attivi nell'industria videoludica, non hanno saputo dare una definizione univoca di "videogioco".

Nelle fasi conclusive dello scontro legale tra le due compagnie, il giudice ha chiesto ad entrambe le parti di definire cosa esattamente fosse un videogame. Questo perché Epic Games sosteneva che Fortnite, grazie ad elementi come la Creation Mode ed il Metaverse, costituisse qualcosa di più grande ed articolato di un semplice videogioco. Il giudice che ha sentenziato al termine della disputa, ha dunque voluto vederci più chiaro chiedendo ad entrambe le parti delle descrizioni del termine videogioco, ritenute tuttavia fallaci ed incomplete dopo essere state esaminate.

Riassumendo, a proposito dei videogiochi, la corte si è limitata a dire che "sembrano richiedere un certo livello di interattività o coinvolgimento esistente tra il giocatore e il medium". Questo costituisce una differenza con gli altri mezzi che vengono consumati passivamente. La corte afferma anche che, a livello tecnologico, i videogiochi sono attivamente "renderizzati o animati graficamente" anziché essere registrati.

La definizione dichiaratamente vaga di un videogioco porta la corte ad affermare che Fortnite, nonostante i suoi aspetti sociali e creativi, rimane pur sempre un videogioco. Dato che Epic continua a commercializzare Fortnite come un videogioco e i suoi utenti lo vedono come tale, il tribunale sceglie di non considerare le modalità del Battle Royale come qualcosa di più di una parte di Fortnite stesso.

Al termine della causa legale, Apple dovrà consentire altri metodo di acquisto sulle sue piattaforme. La Mela ha per il momento detto no ad un ritorno ufficiale di Fortnite su iOS.

FONTE: gamerant
Quanto è interessante?
4