Epic Games Store, spese per esclusive e giochi gratis: profitti attesi tra 3 o 4 anni

Epic Games Store, spese per esclusive e giochi gratis: profitti attesi tra 3 o 4 anni
di

Già nel corso del mese di aprile si era a lungo discusso del bilancio del negozio digitale di Epic Games, con la dirigenza che aveva descritto come investimenti le attuali perdite registrate da Epic Games Store.

Ora, la tematica torna a ritagliarsi spazio nell'attualità videoludica in seguito all'avviarsi del contenzioso legale che vede contrapporsi in aula Epic Games ed Apple. In seguito alle prime deposizioni di atti e testimonianze, sono infatti molti i documenti riservati divenuti di dominio pubblico. Dopo il caso delle compensazioni richieste da Sony per l'attivazione del crossplay su Fortnite, questi ultimi rivelano dettagli sulle spese registrate da Epic Games Store per l'aggiunta di titoli in esclusiva sul proprio catalogo.

Secondo un documento datato ottobre 2019, il solo acquisto dei diritti di distribuzione PC di Borderlands 3 avrebbe richiesto un esborso per l'azienda di ben 115 milioni di dollari. La distribuzione gratuita su Epic Games Store di Borderlands: The Handsome Collection e di Civilization VI avrebbe invece visto affluire nelle casse di 2K rispettivamente 11 e 20 milioni di dollari.

Nel frattempo, dalle aule del tribunale, Tim Sweeney, CEO di Epic Games, ribadisce la politica della compagnia nei confronti del proprio store, che definisce lontano di "diverse centinaia di migliaia di dollari dall'essere profittevole". Con un approccio di lungo periodo, il colosso videoludico punta a convertirlo in un attività in attivo "entro 3 o 4 anni", dunque non prima del 2024.

FONTE: PCGamesN
Quanto è interessante?
3