Esport

Esport e Olimpiadi: metà dei giocatori non è favorevole all'inclusione

Esport e Olimpiadi: metà dei giocatori non è favorevole all'inclusione
INFORMAZIONI GIOCO
di

Quasi la metà dei giocatori non vuole che l'esport vada alle Olimpiadi, secondo un sondaggio del noto marchio Ballistix. Il sondaggio ha coinvolto più di 1.000 giocatori in tutto il Regno Unito, Francia e Germania.

Quando è stato chiesto agli intervistati se è giusto includere l'esport alle Olimpiadi il 46% ha risposto di no, il 35% ha risposto affermativamente e il 19% è ancora indeciso. La suddivisione dei risultati in ogni paese ha mostrato che il 35% dei giocatori del Regno Unito, il 31% dei giocatori tedeschi e il 38% dei giocatori francesi sono favorevoli al fatto che gli esport entrino a far parte delle Olimpiadi. Più di un intervistato su 10 (12%) partecipa alla community esport e due su cinque (40%) dicono di guardare gli esport.

Mentre il Comitato olimpico internazionale (CIO) lo ha preso in considerazione, il presidente Thomas Bach ha dichiarato: "Non possiamo avere nel programma olimpico un gioco che promuova la violenza o la discriminazione...dal nostro punto di vista sono in contraddizione con i valori olimpici e non possono quindi essere accettati".

Questa parte solleva il nervosismo del settore. Alcuni sono ancora favorevoli all'idea degli esport nelle Olimpiadi, mentre altri come il noto presentatore Paul Chaloner sono stati tra i più critici. La International Esports Federation ha dichiarato di essere in trattative con gli organizzatori delle Olimpiadi di Parigi 2024 per includere gli sport come sport dimostrativo.

Patrick Soulliere, global esport e marketing manager di Ballistix, ha commentato: "Le prossime Olimpiadi si svolgeranno a Tokyo nel 2020 e, per quell'epoca, l'industria degli esport sarà cresciuta del 44%, nonostante il dibattito in corso e le controversie sull'argomento. È comunque bello vedere una forte presenza di giocatori che sono desiderosi di includere gli esport nelle Olimpiadi".

Wouter Sleijffers, CEO di Fnatic, ha aggiunto: "Dal mio punto di vista, il riferimento alle Olimpiadi dovrebbe essere considerato un punto di riferimento per il fatto che la competizione negli esport sta raggiungendo un livello simile alle Olimpiadi. Allo stesso modo delle Olimpiadi, l'esport ha molte discipline diverse, ha un seguito globale e solo i migliori possono raggiungere il successo”. "Inoltre, l'esport possiede già una scena competitiva unica in cui alcuni eventi possono già essere considerati alla stregua di un evento Olimpico, di una Coppa del Mondo o di una Champions League".

Insomma, persino la community si trova spaccata in due. Il dibattito resta aperto.

Quanto è interessante?
5