di

Dopo anni passati a scavare sul fondo dei più ignobili cestoni da supermercato, alla ricerca di titoli sottoprezzati, ci ritroviamo ora con talleri a sufficienza per assecondare dignitosamente i nostri appetiti videoludici, grazie anche alla crescita di un mercato digitale che favorisce l’acquisto selvaggio con prezzi convenienti...

Tutto bene quel che finisce bene, giusto? Ma manco per niente...
Superate, almeno in parte, le ristrettezze imposte dal nostro portafogli preadolescenziale, ora ci ritroviamo per le mano decine e decine di titoli interessanti… e zero tempo per portarli a termine.

Al motto di "mai una gioia", questi giochi vanno quindi a comporre le colonne di un backlog spesso ciclopico, asfissiante, ansiogeno, nutrito forzosamente a colpi di sconti, offertone irrinunciabili ed estemporanei guizzi dilapidatori. In questo panorama disagevole, Eternal Backlog nasce un po’ come una sorta di percorso di auto-aiuto, una strada verso la redenzione spendacciona. Una video rubrica tesa a consumare, diretta dopo diretta, il pantagruelico backlog del nostro Alessandro Bruni che, di volta in volta, chiederà la partecipazione della community di Everyeye per scegliere quale “tassello” sottrarre al mosaico del suo personale archivio della vergogna.

La prima infornata di live di Eternal Backlog avrà come protagonista Life is Strange, la brillante avventura di Dontnod Entertainment che Alessandro ha da poco iniziato: la prima puntata è stata trasmessa la scorsa settimana mentre la seconda andrà in onda oggi pomeriggio a partire dalle 16:00, su Twitch e YouTube. Una bella occasione per scoprire (o riscoprire) l'avventura di Dontnod in vista del già annunciato nuovo gioco della serie. Si prevedono abbondanti precipitazioni lacrimose....

Quanto è interessante?
3