di

A seguito della cancellazione dell'EVO 2020, chiaramente a causa dell'attuale situazione relativa alla pandemia di COVID-19, è stato annunciato ufficialmente “EVO Online”, un maxi evento (ovviamente digitale).

Questa inedita interazione si protrarrà per cinque fine settimana, durante i quali i giocatori potranno sfidarsi in diversi beat 'em up e gli appassionati potranno intrattenersi con contenuti speciali e showcase.

L'EVO Online, oltre ai tornei riservati ai professionisti, presenterà anche quattro tornei online Open: Mortal Kombat 11: Aftermath, Killer Instinct, Them's Fightin 'Herds e Skullgirls 2nd Encore.

Le date del torneo sono le seguenti: 4-5 luglio, 11-12 luglio, 18-19 luglio, 25-26 luglio, 31 luglio al 2 agosto. Al momento non si hanno ancora informazioni in merito alle modalità di partecipazione o di trasmissione, per cui restate sintonizzati, ve le daremo non appena possibile.

Una notizia, però, ha sconvolto il mondo dei fighting game: Smash Bros. è destinata ad essere esclusa per la prima volta dall'EVO 2012, nonostante nei piani originali annunciati qualche mese fa Ultimate fosse presente nella lista dei titoli. In molti hanno dato la colpa al netcode e all'arretratezza di Nintendo per ciò che concerne il comparto online, che non permetterebbe ai giocatori di essere veramente competitivi.

Ovviamente le ipotesi si sprecano, in assenza di una giustificazione da parte di Nintendo o degli organizzatori dell'EVO. Ad ogni modo, l'EVO, così come molti altri eventi esport, dovrebbero tornare in formato live nel 2021.

Quanto è interessante?
2