L'ex leader di BioWare parla del difficile lancio di Anthem

L'ex leader di BioWare parla del difficile lancio di Anthem
di

Diciamoci la verità, al di là dei numeri, il lancio di Anthem è stato uno dei più difficili di questa generazione, al pari di controversi titoli come Fallout 76, No Man's Sky e Star Wars Battlefront 2, e non si è ancora ripreso del tutto dalle difficoltà iniziali.

Nonostante il gioco ora giri abbastanza liscio, anche grazie all'ultimo aggiornamento di Anthem, infatti, la brutta prima impressione che ha dato ai giocatori è difficile da cambiare, e l'avvio disastroso del gioco è stato difficile da guardare un po' per tutti, anche per la stima che l'industria videoludica in generale nutre nei confronti di BioWare.

Proprio l'ex leader della software house, Aaryn Flynn, ne ha parlato in una recente intervista, definendo il lancio di Anthem surreale, e difficile da guardare. Flynn era stato uno dei leader del progetto prima di lasciare l'azienda, per cui la sua delusione è più che comprensibile.

"Surreale è una buona parola per definirlo. È difficile, e allo stesso tempo so che ci stanno lavorando duramente. Gli anni fiscali sono quello che sono, non c'è bisogno di sbatterci molto la testa per capire cosa è successo".

Dalle parole di Flynn dunque si evincerebbe che EA avrebbe spinto per far uscire il gioco in tempo per chiudere l'anno fiscale a Marzo aggiungendo anche i guadagni di Anthem, o perlomeno è quello che sembra voler dire implicitamente lo sviluppatore.

Che ne pensate del mezzo flop del titolo di BioWare? Potete leggere sul nostro sito la nostra recensione di Anthem.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
12