Ex pro player di CS:GO condannata in Brasile a 116 anni di carcere

Ex pro player di CS:GO condannata in Brasile a 116 anni di carcere
di

Una ex pro player di Counter-Strike: Global Offensive, Shayene "shAy" Victorio, è stata condannata a scontare addirittura a 116 anni di prigione per frode. L'ex giocatrice sarebbe stata partner di una società che avrebbe truffato oltre un centinaio di clienti.

ShAy è stata una pro player di Counter-Strike nelle sue varie declinazioni tra il 2008 e il 2019. Ha lavorato per organizzazioni importanti come MIBR, paiN, Santos Dexterity e Bootkamp.

Vanta inoltre tre titoli GamersClub Women's League ed è stata una delle migliori giocatrici della scena femminile di Counter-Strike degli ultimi anni.

ShAy, tra l'altro, è già sotto i riflettori per essere l'attuale fidanzata del portiere dell'Atletico Goianiense Jean Paulo Fernandes Filho, il quale è stato recentemente accusato di una presunta aggressione alla sua ex moglie. Il pubblico ministero dello Stato di San Paolo ha ascoltato circa 118 persone che sarebbero state truffate dall'attività di proprietà di shAy (un sito di vendita online), perché ciò che avrebbero acquistato pare non esser mai stato consegnato.

Nonostante la sentenza, la legge brasiliana prevede comunque un massimo di 30 anni di carcere. Inoltre, shAy sarà in grado di appellarsi alla sentenza, cosa che il suo avvocato sta sicuramente già approntando.

Sul suo account Instagram ufficiale è apparso uno statement relativo alle accuse: "Non sono stata arrestata e non sarò arrestata. Non sono nemmeno voluto come dicono le persone. È una situazione in cui è coinvolto il mio ex marito e mi ha danneggiata...quando ci siamo lasciati, lui si è assunto il 100 % di responsabilità", ha affermato l'ex giocatrice/streamer brasiliana.

Quanto è interessante?
3