di

Dopo i primi, soddisfacenti test portati avanti da Digital Foundry con Prey e Dishonored di Arkane Studios, ecco arrivare ulteriori approfondimenti riguardo alle capacità di FPS Boost, la funzione con cui Xbox Series X|S sono in grado di raddoppiare il frame-rate dei giochi senza che gli sviluppatori intervengano con una patch apposita.

Stando alla video analisi del canale ElAnalistaDeBits, che vi abbiamo riportato in cima alla notizia, l'FPS Boost riesce efficacemente a raddoppiare i framerate di altri due giochi Bethesda: Fallout 76 e Fallout 4. Entrambi i titoli girano infatti a 60fps con l'opzione attivata su entrambe le console next-gen di Microsoft, tuttavia c'è un intoppo che con i titoli Arkane non è stato invece rilevato: la risoluzione passa da 3840x2160p ai 1080p su Xbox Series X.

Fino ad ora, la maggior parte degli utenti non aveva messo in conto la possibilità di compromessi tecnici di questo tipo data la grande potenza computazionale di Series X, ma parrebbe che, quantomeno in casi specifici come quelli riguardanti i due capitoli di Fallout, potrebbe verificarsi un ridimensionamento della risoluzione. Il fatto che Bethesda sia ora parte degli Xbox Game Studios, in ogni caso, lascia ben sperare per il futuro: chissà che la compagnia non si metta al lavoro per sfruttare al meglio l'hardware di Series X e pubblicare una patch che permetta di giocare in 4K/60fps.

Approfittiamo dell'occasione per ricordarvi che ad aprile è in arrivo il nuovo update di Fallout 76, col quale il team di sviluppo introdurrà importanti novità per quanto riguarda i CAMP e gli SPECIAL (le aggiunte sono già disponibili per essere testate in anteprima tramite i PTS del gioco su PC).

Quanto è interessante?
1