Fallout 76: presto risolti i bug dei cadaveri che scompaiono e dei "nemici scivolosi"

Fallout 76: presto risolti i bug dei cadaveri che scompaiono e dei 'nemici scivolosi'
di

Dopo aver annunciato lo slittamento al 2020 di Wastelanders, gli sviluppatori di Fallout 76 affermano di essere finalmente riusciti a risolvere alcuni tra i bug più fastidiosi del GDR multiplayer a mondo aperto di Bethesda.

Nell'ultima puntata del diario di sviluppo "Dentro il Vault" pubblicato mensilmente sulle pagine del sito ufficiale della serie post-apocalittica di Fallout, gli autori statunitensi hanno spiegato di voler sfruttare le prossime patch correttive che saranno lanciate da qui a fine 2019 per risolvere i bug più gravi del titolo.

Gli interventi compiuti da Bethesda riguarderanno nella fattispecie i bug e i glitch dei cadaveri che scompaiono, senza cioè permettere all'utente di acquisirne le risorse dopo averli abbattuti, e dei "nemici scivolosi", ossia di quegli avversari che non producono alcun movimento o animazione quando si spostano.

Tra gli altri bug in via di risoluzione, il diario di sviluppo cita espressamente i problemi causati dall'effetto di +250 Resistenza fornito erroneamente dalle armi leggendarie mentre si prende la mira, dall'attivazione estemporanea del jetpack quando si cerca di eseguire un salto con l'armatura atomica e delle armi automatiche (con annesse le pistole gatling) che smettono di funzionare se si decide di utilizzarne il mirino mentre le canne stanno ancora ruotando.

Oltre a questi interventi, Bethesda conferma poi di essere ancora al lavoro per risolvere i problemi di Fallout 1st, il controverso servizio in abbonamento lanciato a ottobre su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Quanto è interessante?
3