di

Pochi giorni fa Ubisoft ha lanciato la seconda espansione di Far Cry 5, intitolata A Spasso su Marte. La redazione di Digital Foundry ha subito colto l'occasione per analizzare il comparto tecnico, che è stato rinnovato per l'occasione.

La nuova ambientazione, completamente diversa dal Montana del gioco base, ha permesso agli sviluppatori di conferire al prodotto un'estetica molto differente. Sono stati utilizzati in maniera estensiva asset totalmente nuovi, mentre il terreno, caratterizzato da increspature, segni di pneumatici e geometrie complesse, è notevolmente dettagliato. Sono stati rimossi, per forza di cose, gli effetti e i riflessi legati all'acqua, ma sono stati compiuti passi in avanti sull'illuminazione, che filtra in maniera realistica tra le nuvole di polvere ed è arricchita da lens flare e god rays.

"Stesso engine, nuovi risultati", scrive Digital Foundry. "Il DLC A Spasso su Marte sembra un mondo a parte rispetto a Far Cry 5. Questa generazione ha visto alcune fantastiche espansioni che hanno beneficiato di nuove caratteristiche rispetto ai giochi base. In questo caso, nonostante su PS4 e Xbox One il DLC giri alla medesima risoluzione, la tecnologia implementata riesce nell'impresa di donare al titolo un'estetica completamente nuova".

Ulteriori informazioni le trovate nella video analisi allegata in cima a questa notizia. Ricordiamo che A spasso su Marte può essere acquistato come DLC indipendente al costo di 9,99 €, oppure come parte del Season Pass per 29,99 €.

Quanto è interessante?
3