Esport

Farming Simulator League: l'eSport che non sapevate di volere

Farming Simulator League: l'eSport che non sapevate di volere
di

Avete presente Farming Simulator? Siamo sicuri che molti di voi sono dei contadini digitali coi fiocchi. La serie di Giants Software, sul mercato dal lontano 2008, ha vinto non solo numerosi premi ma ha venduto anche milioni di copie in tutto il mondo.

L'edizione 2019, ad esempio, ha venduto oltre un milione di copie nei primi dieci giorni di permanenza sul mercato. Alle fiere lo stand dello sviluppatore è sempre gremito, al pari di qualsiasi altro titolo tripla A.

In pochi, però, sanno che anche Farming Simulator presenta un circuito competitivo. Sì, è un mondo bellissimo. Lo sviluppatore hanno iniziato a pensare all'esport nel 2017, quando provarono ad organizzare i primi eventi competitivi. Esperimento replicato nel 2018, con l'ampliamento dell'offerta.

Il 2019 sembra che sarà un'ottima annata per ampliare la propria fattoria e andare a comandare la ladder. Il team di sviluppo, infatti, ha appena annunciato la nascita della Farming Simulator League. A partire da questa estate, quindi giusto in tempo per il raccolto, la Farming Simulator League si dipanerà attraverso dieci tornei in tutta Europa (comprese la GamesCom di Colonia e la Paris Games Week), che culmineranno al FarmCon nell'estate del 2020. Ci sarà la modalità competitiva 3vs3, per chi volesse provarci con due amici.

Il prize pool totale sarà, udite udite, di € 250.000. Una cifra spropositata, se pensiamo che il più ricco torneo di Farming Simulator (sempre organizzati all'interno di fiere dedicate al mondo agricolo) aveva un montepremi di appena € 3.000. Con tutta probabilità, tale cifra è stata raggiunta grazie all'entrata di molti sponsor (Logitech e Intel su tutti) e alla risposta del pubblico, che ha sorpreso e travolto il team di sviluppo.

Che dite, vi è tornata la voglia di fare un giro sul trattore?

Quanto è interessante?
3
Farming Simulator League: l'eSport che non sapevate di volere