Esport

Febiven ritorna attivo nel competitivo di League of Legends: a che squadra si unirà?

Febiven ritorna attivo nel competitivo di League of Legends: a che squadra si unirà?
di

Il 2022 sembra essere proprio l’anno del ritorno sulla Landa degli Evocatori per molti giocatori storici del MOBA targato Riot Games: dopo il ritorno in azione di Uzi in LPL, anche il Midlaner Febiven ha annunciato il ritorno al competitivo confermando la sua nuova disponibilità dopo il ritiro del 2021.

Il 25enne olandese dopo nove mesi ha comunicato tramite Twitter la volontà di tornare nella scena esport di League of Legends, aprendo le porte ad accordi con qualsiasi team sia pronto ad accoglierlo. I risultati da lui raggiunti negli anni sono un curriculum certamente degno di nota; quindi, non dovrebbe avere difficoltà particolari nel trovare una organizzazione.

Ricordiamo, infatti, che dopo l’esperienza con il team europeo Cloud 9 Eclipse egli si è unito alla organizzazione H2K Gaming nella quale ha riscontrato molto successo nelle Challenger Series, arrivando a sfidare l’altro titano del Vecchio Continente, SK Gaming, e qualificandosi infine all’LCS sconfiggendo in finale GIANTS Gaming. Dopo tale esperienza, però, Febiven si è unito ai Fnatic e si è confermato come uno dei migliori giocatori al mondo, tanto che durante l’MSI 2015 è stato soprannominato “The Godslayer” dopo avere avuto la meglio su Faker in più duelli 1-on-1.

Dopo due anni con l’organizzazione inglese, Febiven si è lanciato in una nuova avventura nelle competizioni nordamericane senza riscuotere lo stesso successo; al ritorno in Europa con i Misfits Gaming per due anni e poi con Fnatic Rising, secondo team della società che lo elevò a livello internazionale, non riuscì a riconfermarsi. Per tale ragione, il 17 luglio 2021 si ritirò dedicandosi esclusivamente allo streaming. Ora, però, chissà che strada prenderà!

Tra l’altro, nel marzo 2022 anche Doublelift si è detto pronto a tornare nella scena esport.

Quanto è interessante?
1