FIFA FUT 19: come creare una squadra di Premier League competitiva con 100.000 crediti

FIFA FUT 19: come creare una squadra di Premier League competitiva con 100.000 crediti
di

Dopo avervi mostrato come creare una squadra di Serie A competitiva in FIFA 19 Ultimate Team, passiamo al campionato di calcio probabilmente più seguito ed influente del mondo: la Premiere League inglese.

Come al solito vi ricordiamo che i prezzi citati sono appartenenti alla versione PS4: sarà possibile avere una squadra competitiva di questo campionato con a disposizione "solamente" 100.000 crediti? Vediamolo insieme!

POR: Kepa Arrizabalaga 83 – 950 crediti – guanto
Il giovane portiere del Chealsea ci ha impressionato sin dai primi momenti. Delle fasi iniziali di gioco era spesso presente tra i pali delle Premier League avversarie, e vi assicuriamo che nonostante le statistiche non eccezionali si è dimostrato un portiere affidabile su cui puntare.

TD: Ricardo Pereira 81 – 1.700 crediti – ancora
Il terzino delle “Foxes”, nonostante le apparenti lacune difensive, è una carta davvero interessante, che abbina un’ottima velocità a qualità fisiche e difensive accettabili. Per un terzino è la condizione ideale, poiché ci permette di concentrare lo stile intesa non sulla velocità, almeno non completamente, ma su valori di difesa e fisico, con risultati decisamente migliori. Utilizzando lo stile intesa ancora, ci ritroveremo un terzino con valori eccellenti di velocità (92), ottimi valori difensivi se osservati con attenzione (85) e discreti valori fisici (75). Se però voleste un terzino meno di spinta e più difensivo, allora vi consigliamo lo stile intesa sentinella. Sacrificherete un po’ la velocità in favore di un discreto upgrade al fisico che toccherà i 77.

DC: Eric Bailly 82 – 1500 crediti – ombra
Bailly è ormai un cliente da tempo di moltissime rose BPL. Quest’anno però l’ivoriano ha perso qualcosa rispetto al capitolo precedente, quanto basta per farne crollare la reputazione e da permetterci di acquistarlo per pochi crediti. Quale migliore occasione dunque?

Nonostante il downgrade, la carta del difensore dello United è davvero di caratura. Ottima velocità, ottimi i valori di difesa ed eccellenti valori fisici. Lo stile intesa ombra conclude l’opera rendendo Bailly probabilmente il miglior difensore del gioco per rapporto qualità prezzo. Un affare.

DC: Davinson Sánchez 84 – 33.000 crediti – ombra
Avvisaglie della sua possibile esplosione le avevamo già avvertite l’anno scorso, quando in qualche squadra con modeste aspettative cominciava a schierarlo. Con la dipartita di Bailly e ancora di più per il pesante ridimensionamento toccato a Smalling, l’upgrade ottenuto quest’anno da Sanchez l’ha reso insieme a Van Dijk il difensore della Premier League più forte.

Nonostante le statistiche non siano di primo acchito eccezionali, vi suggeriamo di guardarle nel dettaglio, voce per voce. Solo così vi accorgerete che i valori alti sono stati messi nel punto giusto. La già ottima velocità diventa eccezionale con lo stile intesa ombra, fondamentale per contrastare i velocisti che già a novembre imperversano sui campi virtuali della FUT Champions. In game si rivela essere un difensore veramente ostico da superare, di quelli che farà spesso perdere la pazienza al vostro avversario.

TS: Benjamin Mendy 81 – 3.800 crediti – ombra
Il quarto giocatore che conclude la linea difensiva è il terzino francese del City. Dotato di buona velocità e buoni valori fisici, Mendy rappresenta la scelta perfetta per una Premier League low budget come la nostra. Utilizzando lo stile intesa ombra, la velocità salirà fino a 94, mettendo una pezza anche su alcune lacune difensive. Sul fronte del fisico invece, nonostante le statistiche non paiano stupefacenti vi assicuriamo che in campo sarà difficile spostarlo nei contrasti. Buone anche le caratteristiche tecniche, su tutti spicca 80 di passaggio corto, sempre apprezzato.

CC: Dele Alli 84 – 7200 crediti – ombra
Il giovanissimo centrocampista britannico apre l’elenco dei tre interpreti che abbiamo scelto per la zona nevralgica del campo. Dotato di una stazza imponente e di qualità tecniche sopraffine, Dele Alli è un centrocampista dalle caratteristiche particolari, simili a Pogba o a Milinkovic Savic per intenderci. A differenza dei due citati però, possiede caratteristiche difensive un po’ meno sviluppate, motivo per il quale è perfetto se utilizzato come mezzala in un centrocampo a tre, mentre a nostro avviso non è in grado di ricoprire il ruolo di schermo davanti alla difesa in un 4231. I 188 cm comunque si faranno sentire, permettendovi spesso di vincere contrasti aerei, tuttavia pagherà un po’ di velocità, motivo per il quale vi consigliamo di utilizzarlo con lo stile intesa ombra, così da massimizzarne i valori. Spesso comunque, nonostante la non brillante velocità del giocatore inglese, riuscirete comunque a uscire da situazioni di pressing dell’avversario, grazie alle qualità tecniche di spessore.

CC: Fred 82 – 1900 crediti – base
Sicuramente una delle carte rivelazione di questo FUT 19. Fred è stato fin dall’inizio un membro insostituibile di tutti i reparti di centrocampo delle rose di Premier League, grazie alle sue statistiche molto particolari. È un giocatore assolutamente completo. Attraverso la scelta dello stile intesa, potremmo trasformare il brasiliano in un trequartista, in un giocatore difensivo, in una mezzala. Vi consigliamo assolutamente di provarlo, perché è una di quelle carte che in game si rivela essere davvero mostruoso, a dispetto delle statistiche che lo dipingono come una carta semplicemente competitiva. È molto di più, e ve ne accorgerete quando con una spallata riuscirete a spostare e a recuperare palla dai piedi di giocatori decisamente più imponenti di lui, o quando volerà in cielo per colpire di testa.

CC: Ander Herrera 82 – 850 crediti – ombra
Lo spagnolo, come il compagno di squadra Fred, è un giocatore eclettico, in grado di ricoprire con facilità tutti i ruoli del centrocampo. Crediamo tuttavia che lo spagnolo possa dare il meglio di sé come centrocampista difensivo, viste le sue grandi doti da incontrista e da recuperatori di palloni. Fisicamente e atleticamente non ha dell’incredibile, è vero, ma grazie all’altissimo valore di intercettazioni (96 con lo stile intesa ombra) sarà sempre al posto giusto al momento giusto, limitando così le situazioni in cui fisicamente e atleticamente potrebbe soffrire. Male invece per quanto riguarda le qualità balistiche: meglio non farlo calciare.

AS: Anthony Martial 83 – 12.500 crediti – cacciatore
Non è il Martial di FIFA 18, quello inarrestabile una volta che aveva preso campo e velocità, ma rimane pur sempre un giocatore assolutamente di livello. Dotato di una velocità bruciante e allo stesso tempo di una struttura fisica di tutto rispetto, l’esterno dello United rappresenta la scelta perfetta per la nostra fascia sinistra, soprattutto in relazione all’importanza dei contrasti aerei e della forza fisica in questo nuovo prodotto di EA Sport. Grazie ad una forza fisica tutto sommato discreta, il giocatore francese sarà in grado di resistere e di vincere qualche contrasto aereo, permettendovi di recuperare quella palla in più che nei minuti finali potrebbe fare la differenza. Buone le statistiche di tiro, con un valore di finalizzazione che sembra non altissimo, ma che una volta scesi in campo non si farà sentire più di tanto. Lo stile intesa che abbiamo scelto è cacciatore, per portare la velocità a livelli massimi, aggiustando un pochino anche le qualità balistiche del francese.

ATT: Gabriel Jesus 83 – 14.000 crediti – cacciatore
Giocatore pazzesco, anche quest’anno Gabriel Jesus si conferma croce e delizia dei campi virtuali di EA. Dotato di una velocità e un’accelerazione fulminante, una volta che gli avremo concesso il primo passo sarà veramente difficile recuperarlo, grazie anche ad un’agilità fuori dal comune che gli permette di cambiare direzione molto velocemente. Eccezionale anche sotto porta, a tu per tu con il portiere avversario difficilmente sbaglierà. Le qualità tecniche non si discutono, unica pecca i passaggi e le stelle piede debole, quest’anno ridotte da quattro a tre. Un downgrade non da poco, soprattutto per un centroavanti velocista come Jesus che difficilmente avrà il tempo per sistemare il pallone sul piede giusto.

AD: Riyad Mahrez 85 – 16.500 crediti – predatore
Chiude il reparto offensivo Riyad Mahrez, esterno alto del City di Guardiola e funambolo del nostro attacco. Potrebbe essere ci siano alternative meno costose ed ugualmente efficienti del campionato di Premier League, tuttavia Mahrez è assolutamente divertente da usare. Le statistiche di velocità, anche senza stile intesa sono assolutamente di tutto rispetto, ma è il suo dribbling a fare la differenza: 91 di dribbling e 93 di agilità, senza stile intesa. Se a tutto questo aggiungete le 5 stelle skill, capite che la situazione si fa molto interessante. Purtroppo queste capacità di saltare l’uomo fanno un po’ a pugni con la finalizzazione, un po’ bassa, ma per questo ci viene in soccorso lo stile intesa, predatore, che ci permette di portare la finalizzazione a 95. Ma non solo, anche i passaggi otterranno un grosso upgrade, che ci farà comodo non poco una volta che effettueremo cross bassi dalla fascia per i nostri attaccanti al centro.

Quanto è interessante?
3
FIFA FUT 19: come creare una squadra di Premier League competitiva con 100.000 crediti