Final Fantasy 14 A Realm Reborn: morte e rinascita del miglior MMORPG

Final Fantasy XIV: storia ed evoluzione
Speciale: PlayStation 4
di

A dispetto delle innegabili difficoltà che ne hanno accompagnato il lancio, Final Fantasy 14 ha saputo risollevarsi fino a divenire uno dei più grandi GDR online disponibili sul mercato. A distanza di sette anni dal debutto, valutiamo nuovamente l'MMORPG di Square Enix per capire fino a che punto ha saputo evolversi.

Come illustrato da Alessandro Zampini nella nostra recensione di Final Fantasy XIV sette anni dopo, in questo lungo periodo di sviluppo il team capitanato da Naoki Yoshida è riuscito a fare tesoro degli errori commessi e si è prodigato per restituire agli appassionati un prodotto accessibile a tutti.

Attraverso una graduale espansione dell'universo di gioco, avvenuta parallelamente a una maggiore stratificazione dei contenuti e della narrazione, FFXIV è entrato nella fase di Shadowbringers trasmettendo ai fan l'immagine di un prodotto incredibilmente ricco.

Final Fantasy 14 merita perciò di essere ripreso da coloro che lo hanno abbandonato in passato, grazie alla profonda revisione del comparto grafico e di tutti gli elementi dell'impianto di gioco. Anche per chi si avvicina solo adesso a questo MMO, naturalmente, l'offerta (quasi) senza eguali del kolossal multiplayer di Square Enix promette di regalare un divertimento infinito tanto su PC quanto su PlayStation 4, a patto però di dedicare al proprio alter-ego il tempo necessario per rendere davvero gratificante questo genere di esperienza.

Quanto è interessante?
3