Final Fantasy 14 Online: come funziona l'Open Beta su PS5?

Final Fantasy 14 Online: come funziona l'Open Beta su PS5?
di

L'open beta di Final Fantasy Online XIV per PS5 è appena stata lanciata, in una versione che porta notevoli migliorie al titolo MMORPG di Square Enix e sfrutta la potenza e le nuove funzionalità della console next-gen.

Per parlare di tutti i dettagli del progetto, PlayStation.Blog ha intervistato il Lead Project Manager di Final Fantasy XIV, Shoichi Matsuzawa.

Open Beta senza limiti

Cosa significa esattamente open beta? Si tratta di una versione beta (cioè ancora in lavorazione) del gioco aperta a tutti quelli che vogliono partecipare, il cui scopo è testare il motore e le meccaniche di gioco, ma anche le risposte della community, così da poterlo eventualmente modificare prima della pubblicazione.

Spesso le versioni open beta rappresentano dimostrazioni limitati di un titolo, perché hanno alcune restrizioni in termini di gameplay (non si possono esplorare tutte le aree di gioco, oppure non si può andare oltre un certo livello del personaggio), ma nel caso di Final Fantasy XIV non è così: come spiega Shoichi Matsuzawa, i giocatori che possiedono la versione PS4 di FFXIV possono provare tutti gli stessi contenuti, ma su PlayStation 5. I mondi (cioè i server di gioco) disponibili sono gli stessi e non ci sono restrizioni dal punto di vista delle funzionalità. L'open beta altro non è che una sorta di precauzione, vista l'enorme mole di contenuto esistente in FFXIV. "Se non riscontriamo problemi critici, prevediamo di passare direttamente al servizio ufficiale", spiega il responsabile del progetto.

Tutti i progressi che farete nel corso della open beta saranno mantenuti al momento del passaggio alla versione completa del gioco.

Grafica 4K

Questa versione per PS5 di Final Fantasy XIV arriva con un grande miglioramento in termini di qualità visiva: innanzitutto, la risoluzione arriva fino a 2160p in base a quella del vostro schermo. La PlayStation la imposterà automaticamente, quindi non dovrete preoccuparvi. A risoluzioni inferiori (1080p e 1440p) il gioco girerà a 60 FPS fluidi, mentre in 4k si attesterà sui 40 FPS, un notevole miglioramento quindi rispetto alla versione PS4. Matsuzawa è sicuro che anche nei momenti più concitati, ovvero quando sono presenti dozzine di personaggi contemporaneamente, il frame rate non scenderà mai al di sotto di 30 FPS.

Interfaccia chiara e semplice

I menu di gioco sono stati aggiornati e rivisti, e in generale tutte le schermate dell'interfaccia hanno ricevuto un upscale della risoluzione, dal momento che in origine erano state pensate per display a 720p, cioè molto più piccoli. Anche il font (cioè le scritte) è stato resto più grande e leggibile, in modo da favorire la navigazione tra i menu di gioco.

Caricamenti istantanei

La miglioria forse più apprezzata dai giocatori: sfruttando l'SSD ultra-rapido di PS5, adesso potrete spostarvi da un punto all'altro della mappa quasi istantaneamente, con tempi di caricamento ridotti al minimo. Il viaggio rapido adesso è veramente rapido, e anche la fase iniziale di login in Final Fantasy XIV avviene in un batter d'occhio.

Nuove funzionalità grazie al DualSense

Per aumentare l'immersione, gli sviluppatori hanno deciso di sfruttare le potenzialità del nuovo controller DualSense. Il feedback aptico è stato implementato, e grazie a esso potrete percepire un tipo di vibrazione diverso per ogni azione che compie il vostro personaggio. Durante il combattimento, le vibrazioni ci sono ma non così intense come potreste pensare: questa scelta è stata dettata dalla volontà dei programmatori di permettere una concentrazione massima durante gli scontri, evitando quindi delle vibrazioni troppo invasive. I grilletti adattivi invece entrano in funzione soltanto a volte, soprattutto quando si passa alla visuale in prima persona per completare certi obiettivi di missione.

Esperienza audio immersiva

I miglioramenti della versione PS5 non finiscono con la veste grafica: infatti, il team si è impegnato anche per sfruttare il nuovo motore audio 3D della console Sony. Ogni volta che modificherete la posizione della telecamera, il suono ambientale circostante si muoverà di conseguenza, permettendovi di capire distintamente la direzione di ogni suono e aumentando il coinvolgimento. Raccomandiamo l'utilizzo di un headset che supporta l'audio 3D per godere al massimo di questa nuova caratteristica di FF XIV.

Cosa aspettarsi dopo la Beta

Matsuzawa ha infine spiegato che gli upgrade fatti finora e di cui abbiamo appena parlato non sono destinati a terminare con l'open beta. Infatti, il team di sviluppo ha già in cantiere un aggiornamento che aumenti il dettaglio e la risoluzione di tutte le texture del gioco, un'operazione delicata dal momento che gli assets risalgono e quasi dieci anni fa e non erano pensati per essere visualizzati alle risoluzioni attualmente disponibili. Inoltre, Square Enix vuole assicurare a tutti i giocatori (quindi anche quelli che giocano da PS4 o PC) un'esperienza fluida e accessibile a tutti; si tratta pur sempre di un MMO!

Un'altra idea in cantiere, dice Matsuzawa, potrebbe essere l'aggiunta di nuovi Trofei a intervalli di tempo regolari, in modo da rendere ogni partita interessante. In ogni caso, ci saranno ancora tante novità da scoprire dopo il lancio della versione definitiva, e siamo fiduciosi che, come annunciato dal director Naoki Yoshida, Final Fantasy XIV sarà supportato per almeno altri cinque anni.

Quanto è interessante?
1