Final Fantasy 16: combattimenti, DLC, open world e doppiaggio. Terzo trailer in autunno

di

Naoki Yoshida, producer di Final Fantasy XVI, è stato intervistato da numerose testate internazionali tra cui Game Informer, GameSpot, GamesRadar, IGN USA, PlayStation Blog, Square Enix Blog, Washington Post, 4Gamer.net, Dengeki Online e Famitsu. Per l'occasione il producer ha svelato nuovi dettagli sul gioco.

Yoshida conferma che Clive avrà un "vasto arsenale di potenti attacchi e abilità basate sulla tradizione di Final Fantasy", ci saranno poi battaglie tra Eikon in tempo reale e alcune di queste ricordano gli sparatutto 3D mentre altre sono ispirate agli incontri di wrestling, altre ancora trasformano l'arena in un campo di battaglia, ogni tipo di combattimento sarà diverso e anche l'interfaccia a schermo presenterà leggere differenze grafiche.

Il protagonista di Final Fantasy XVI sarà accompagnato "da uno o più compagni per la maggior parte del suo viaggio", alcuni partner parteciperanno anche alle battaglie, in ogni caso tutti saranno controllati dall'IA senza possibilità di intervento da parte del giocatore. La storia vedrà l'evoluzione di Clive attraverso tre diverse fasi passando dalla sua adolescenza e arrivando fino a oltre i trent'anni.

Yoshida sottolinea poi come lui ed il suo team (Square Enix Creative Business Unit III) abbiano scelto una ambientazione medievale semplicemente perché di loro gradimento, tutti i membri della squadra adorano l'estetica medievale e volevano quindi cimentarsi con un progetto di questo tipo. Final Fantasy 16 non sarà un gioco Open World anche se presenterà aree vastissime da esplorare, il team ha preferito optare per un design delle mappe "Area Based". Yoshida sottolinea poi come il gioco sarà "una esperienza completa al lancio" e attualmente il team non ha piani per DLC o espansioni secondarie.

Ad oggi Final Fantasy 16 è giocabile dall'inizio alla fine, tuttavia c'è ancora del lavoro da fare per quanto riguarda l'ottimizzazione del gameplay, il bilanciamento delle difficoltà, la pulizia delle cut-scene e in generale debugging su larga scala per assicurarsi che tutto funzioni al meglio. Yoshida rivela poi che il gioco "verrà doppiato in molte lingue", le sessioni di doppiaggio non sono ancora concluse e altre non sono nemmeno iniziate. Final Fantasy 16 sarà doppiato in italiano? Purtroppo le lingue supportate non sono state svelate.

Infine, scopriamo che il terzo trailer di Final Fantasy XIV è in programma per questo autunno e si concentrerà sul mondo di gioco, sulla lore e sulla storia. Final Fantasy 16 è atteso per l'estate 2023 in esclusiva su PlayStation 5.

FONTE: Gematsu
Quanto è interessante?
13