Final Fantasy 16: i personaggi parlano inglese britannico, non americano: ecco perché

Final Fantasy 16: i personaggi parlano inglese britannico, non americano: ecco perché
di

Molti di voi probabilmente se ne erano già accorti, ma adesso è arrivata la conferma di Naoki Yoshida: per quanto concerne la lingua inglese, Final Fantasy 16 include solo ed esclusivamente il doppiaggio nella variante britannica. Square Enix ha scelto di non utilizzare l'inglese americano per non offendere... gli americani. Sì, avete letto bene: approfondiamo la questione.

Durante una chiacchierata con Dangeki Online tradotta per noi occidentali da @aitakimochi, Yoshi-P si è detto ben conscio delle lamentele dei videogiocatori d'oltreoceano che si stanno levando dalla rete, ha tuttavia spiegato che la scelta di impiegare solamente attori britannici è stata presa per una questione di autenticità: "Anche se la sceneggiatura è stata scritta in inglese, ci siamo assicurati di non includere nessun accento americano. Lo abbiamo fatto per non far arrabbiare gli americani e far dire loro cose del tipo: 'volevo giocare un avventura ambientata in un'Europa Medievale Fantasy, ma perché stanno parlando inglese americano?' (ride). Per evitare ciò, abbiamo fatto in modo che ogni dialogo venisse registrato in Inglese Britannico".

Nel corso degli anni gli eroi di Final Fantasy hanno impiegato gli accenti più disparati (Tidus, Noctis e, più recentemente, Cloud ne sono un chiaro esempio), tuttavia per Final Fantasy 16, che intende portare alla vita un setting tipicamente europeo medievale, Square ha scelto senza alcuna riserva il British English.

Voi cosa ne pensate? Vi ricordiamo che l'uscita del gioco è attualmente fissata nell'estate del 2023 esclusivamente su PlayStation 5. Se non l'avete ancora fatto, aggiornatevi sulle molteplici novità di gameplay su Final Fantasy 16 emerse in questi giorni.

Quanto è interessante?
9