Final Fantasy 7 Rebirth come Resident Evil 4: è polemica per la 'vernice gialla'

Final Fantasy 7 Rebirth come Resident Evil 4: è polemica per la 'vernice gialla'
di

Ricorderete sicuramente della polemica riguardante le scale gialle di Resident Evil 4, con l'evidente intento degli sviluppatori di Capcom di condurre il giocatore per mano durante l'esplorazione degli ambienti di gioco. Ebbene, la medesima discussione è stata innescata da chi ha provato la demo di Final Fantasy 7 Rebirth.

Come dimostrato nel post X|Twitter che vi abbiamo riportato più in basso, anche Square-Enix ha deciso di inserire dei chiari suggerimenti visivi per guidare l'esplorazione del giocatore. Molti utenti non apprezzano questo tipo di design, dal momento che può venir meno il gusto dell'esplorazione ed il senso di immedesimazione del mondo di gioco.

Non si può nemmeno parlare di casi isolati, dal momento che la tendenza degli sviluppatori a tenere costantemente per mano il giocatore si è diffusa sempre più negli ultimi anni. Si pensi ad esempio ai continui suggerimenti di Atreus in God of War Ragnarok, che ci aiutano a risolvere i vari puzzle ambientali, o alle stesse verniciature gialle nella serie di Horizon durante le fasi di scalata di Aloy. Chiaramente l'intento delle software house è quello di rendere accessibile ed immediata l'esperienza di gameplay, ma d'altra parte c'è il rischio di banalizzarla ed appiattirla in termini di esplorazione e interazione. Voi cosa ne pensate al riguardo?

Nel frattempo, Digital Foundry ha analizzato la demo di Final Fantasy 7 Rebirth, riscontrando qualche incertezza tecnica.