Final Fantasy 7 Rebirth: Vincent non giocabile? Tranquilli, avrà una sua quest originale

Final Fantasy 7 Rebirth: Vincent non giocabile? Tranquilli, avrà una sua quest originale
di

Square Enix ha già confermato ufficialmente che Cid e Vincent non saranno giocabili in Final Fantasy 7 Rebirth, tuttavia ciò non significa che i due apprezzati personaggi non avranno un ruolo chiave all'interno del gioco. Anzi, arrivano ora importanti conferme su nuovi contenuti.

Nel corso di un'intervista con il portale Noisy Pixel il director Naoki Hamaguchi ha rivelato che Vincent Valentine avrà una sua quest personale e del tutto originale, pensata appositamente per Final Fantasy VII Rebirth. Allo stesso tempo ha anche svelato che per il momento Square Enix non ha piani per possibili DLC post-lancio, con tutti i contenuti pensati per il gioco che saranno dunque subito disponibili nella versione disponibile a partire dal 29 febbraio 2024 su PlayStation 5.

"Al momento non abbiamo piani per eventuali DLC di Final Fantasy VII Rebirth, nemmeno collegati a Vincent. Tuttavia, pur essendo un personaggio non giocabile, in Rebirth Vincent avrà una propria quest originale attraverso la quale scopriremo molti più dettagli sul personaggio e sul suo background. Credo che i fan di Vincent la troveranno molto soddisfacente", dichiara Hamaguchi.

Da tempo gli autori hanno lasciato intendere che la seconda parte del remake di Final Fantasy VII avrà diverse aggiunte e novità rispetto a quanto visto nel classico originale del 1997, e non si limitano solo alla quest di Vincent: in Final Fantasy 7 Rebirth ci sarà anche Gilgamesh, celebre personaggio visto per la prima volta in Final Fantasy V.