di

Luke Ross, lo stesso autore che ha permesso di giocare a Grand Theft Auto 5 e Red Dead Redemption 2 in Realtà Virtuale, ha ben pensto di riservare lo stesso trattamento alla versione PC di Final Fantasy 7 Remake.

Ross ha in seguito rispettato le richieste di Take-Two rimuovendo tutte le mod relative al lavoro dell'editore dal suo Patreon, tramite quale il modder riserva una selezione di contenuti esclusivi ai suoi sostenitori. Nonostante gli spiacevoli precedenti con GTA 5 e Red Dead Redemption 2, l'autore ha deciso di mettersi nuovamente al lavoro su uno dei giochi più popolari sul mercato per realizzare una modalità VR.

Ciò che potete visionare in calce è Final Fantasy 7 Remake moddato su PC per essere fruibile tramite un visore per la Realtà Virtuale. Si tratta di un ottimo modo per immergersi in quel di Midgar e rivivere le avventure di Cloud Strife nella maniera più immersiva possibile. C'è però una controindicazione: è lo stesso Ross a dichiarare che la mod "colpisce con la potenza di un treno in corsa" per via del forte effetto di motion sickness. Viene quindi scongiliato ai giocatori dallo "stomaco debole" di provare il contenuto.

Per chi dovesse invece reggere adeguatamente il motion sickness, potrebbe invece trattarsi di un ottimo passatempo in attesa dell'arrivo di Final Fantasy 7 Rebirth, il secondo capitolo dell'ambizioso progetto di rifacimento del JRPG che sta portando avanti Square-Enix.

Quanto è interessante?
3