Final Fantasy 7 Remake Parte 2, parla Square Enix: mondo di gioco, narrazione e staff

Final Fantasy 7 Remake Parte 2, parla Square Enix: mondo di gioco, narrazione e staff
di

In Giappone ha preso il via quest'oggi - sabato 30 gennaio - un interessante evento virtuale che ha visto la partecipazione di personalità d'eccellenza di casa Square Enix: il CEDEC+ Kyushu 2020 Online.

Nello specifico, stiamo parlando di Yoshinori Kitase e Naoki Hamaguchi, rispettivamente Producer e Co-Game Director dell'apprezzato Final Fantasy VII Remake. I due veterani dell'industria hanno concesso una lunga intervista durante la diretta, che è stata prontamente tradotta dal giapponese da parte della community videoludica. In particolare, l'utente Twitter "Audrey" si è distinta per la celerità con la quale ha condiviso i dettagli sull'evento con il resto degli appassionati in tutto il mondo.

Elemento decisamente interessante, durante l'intervento, il duo creativo non ha esitato ad offrire alcuni dettagli sul Final Fantasy VII Remake Parte 2, il cui sviluppo è già iniziato nel corso dell'estate 2020. In particolare Hamaguchi ha confermato l'intenzione di proseguire nella medesima direzione del primo capitolo, almeno per quanto riguarda la resa del mondo di gioco. Con Final Fantasy VII Remake, il team Square Enix ha voluto ricreare Midgar in maniera fedele, assicurandosi al contempo di offrire ai giocatori anche nuove sensazioni. "Per esempio, nel gioco originale, non si aveva davvero la percezione di come sarebbe stato guardarsi attorno dalla prospettiva degli slum, ma siamo stati in grado di rendere questo effetto con il Remake. - ha dichiarato il Director - Nella Parte 2, vogliamo replicare quel livello di dettaglio e consentire ai giocatori di vivere il resto del mondo esattamente come hanno vissuto Midgar". Nel prossimo capitolo parte del progetto di rifacimento del JRPG, Cloud e compagni potranno infatti lasciarsi alle spalle la città.

Kitase ha in seguito offerto alcuni dettagli sul fronte narrativo, senza tuttavia sbilanciarsi eccessivamente. Nello specifico è stata ribadita l'intenzione di offrire un'esperienza che trovi il giusto equilibrio tra riproposizione, fedeltà e innovazione: "Coloro che hanno giocato a Final Fantasy VII Remake hanno già un'idea del tipo di gioco che stiamo creando. Vogliamo un titolo che sia in grado di soddisfare le aspettative e al contempo depistare il pubblico e sorprenderlo, in senso positivo".

Infine, Hamaguchi ha sottolineato come la composizione dello staff al lavoro sul progetto sia mutata. Al primo capitolo, racconta, hanno lavorato principalmente fan dell'originale Final Fantasy VII, mentre ora molti sviluppatori Square Enix che hanno giocato il Remake hanno voluto contribuire al seguito. Questa nuova partecipazione, ha dichiarato il co-Director, potrebbe contribuire a offrire "nuove sorprese" sul fronte del combat system.

In chiusura, segnaliamo che avrà presto luogo un concerto del Final Fantasy World Tour, durante il quale sarà trasmesso un messaggio di Kitase: che siano in arrivo novità su Final Fantasy VII Remake Parte 2 o sull'arrivo di Final Fantasy VII Remake su nuove piattaforme?

FONTE: Resetera
Quanto è interessante?
16