Final Fantasy XIV: Square Enix sospende l'auto demolizione delle case in-game

Final Fantasy XIV: Square Enix sospende l'auto demolizione delle case in-game
di

Square Enix ha temporaneamente sospeso il sistema automatico di demolizione delle case del popolare MMO Final Fantasy XIV per tutti quei giocatori che non hanno effettuato un log in recente e che non hanno sottoscritto il regolare abbonamento.

La scelta di Square Enix arriva a seguito delle conseguenze portate dalla diffusione dell'epidemia di Coronavirus che ha costretto molti giocatori a casa, impossibilitati a lavorare e quindi a guadagnarsi uno stipendio con cui pagare l'abbonamento per giocare a Final Fantasy XIV: "Tenendo conto della diffusione mondiale di COVID-19 (conosciuto anche come Coronavirus) e degli effetti economici in varie città in fase di lock-down, abbiamo deciso di sospendere temporaneamente la demolizione automatica delle abitazioni" si legge in una nota ufficiale.

In FF XIV i giocatori possono infatti acquistare appezzamenti di terreno sui quali costruire le proprie dimore. Tuttavia, per mantenerle, gli utenti devono effettuare un accesso regolare al gioco per evitare che la loro abitazione venga segnalata come inattiva e, dopo 45 giorni, si proceda con la demolizione automatica. Al momento Square Enix non ha comunicato la durata di tale iniziativa ma è ipotizzabile che la sospensione duri per tutto il periodo di quarantena. La società ha pubblicato The Creation of Final Fantasy XIV Shadowbringers, una nuova serie legata allo sviluppo dell'espansione del famosissimo MMO.

FONTE: VG247
Quanto è interessante?
4