First Party Sony: gli studi interni in vista di PS5, da Santa Monica a Insomniac Games

di

Passiamo in rassegna tutti gli studi first party di Sony che potrebbero essere già al lavoro su PS5, la prossima generazione di console casalinghe del colosso tecnologico giapponese resosi protagonista al CES 2020 con l'annuncio ufficiale del logo di PlayStation 5.

Al netto delle "rumorose" considerazioni sulla potenza di PS5, sulle funzionalità del controller nextgen e sulle discussioni intavolate in rete tra chi si spinge a ipotizzarne il prezzo o la lineup di lancio, sono gli sviluppatori delle sussidiarie dei Sony Worldwide Studios il vero cuore pulsante della strategia attuata dall'azienda nipponica per costruire il proprio futuro nell'industria videoludica. Il silenzio che circonda i team first party in vista di PS5, d'altronde, la dice lunga sull'attenzione con cui Sony intende perseguire la propria visione nextgen.

Nonostante manchino solo pochi mesi all'uscita di PlayStation 5, non è stato annunciato ufficialmente nemmeno un singolo gioco first party in esclusiva per la nuova console: per questa prima metà di 2020, Sony ha preferito concentrare i propri sforzi mediatici su titoli current-gen come The Last of Us Parte 2, Ghost of Tsushima o Dreams, così come su giochi PS4 esclusivi ma sviluppati da aziende terze come Final Fantasy 7 Remake o Nioh 2. Cosa ci riserverà il futuro, quindi? Ma soprattutto: su quali progetti nextgen sono al lavoro le singole software house che gravitano nella galassia di SIE?

Senza indugiare oltre, vi lasciamo al nostro video speciale che campeggia a inizio articolo e, per un ulteriore approfondimento, alla guida definitiva agli studi interni di Sony in vista di PS5 a firma di Giuseppe Carrabba.

Quanto è interessante?
7