di

Flashe Gaming Glove è un nuovo accessorio per i pro gamer ideato dal team di designer svedesi capitanato da Oskar Odmark che promette di potenziare l'esperienza di gioco del suo utilizzatore (o meglio, "indossatore") e migliorarne le performance in ogni contesto, dalle sfide eSport alle sessioni singleplayer.

La campagna di raccolta fondi avviata su Kickstarter a fine novembre è partita in sordina ma col passare dei giorni l'iniziativa ha attratto un numero sempre maggiore di persone interessate a finanziare il progetto.

Nel momento in cui scriviamo, infatti, la campagna di crowdfunding del Gaming Glove di Flashe ha già superato i 40.000 euro, ben oltre i 9.760 euro richiesti dagli inventori di Stoccolma per proseguire lo sviluppo del progetto e garantire un futuro a questo curioso strumento "potenzia-abilità".

Il guanto ludico Flashe si compone di quattro parti: una manica in tessuto per migliorare la circolazione sanguigna e ridurre lo stress muscolare del braccio impiegato per muovere il mouse o il controller, un supporto in teflon per l'avambraccio ideata per ridurre la frizione con il tavolo e scongiurare gli infortuni (???), un secondo supporto in plastica per il polso che consente l'utilizzo ottimale del mouse e un cardine elastico per la parte superiore del guanto, una soluzione studiata per facilitare i movimenti laterali con il mouse.

La commercializzazione del Flashe Gaming Glove dovrebbe avvenire nel corso del prossimo mese di febbraio: il prezzo di lancio del dispositivo non è stato ancora fissato ma, dalle informazioni reperibili sulla pagina Kickstarter del progetto, non dovrebbe superare i 30 euro, escluse le spese di spedizione e gli eventuali optional rappresentati dal design della manica in tessuto, dai colori del supporto in teflon e dalla qualità dei materiali impiegati per i supporti secondari per il polso.

Quanto è interessante?
13