di

Il creatore di contenuti conosciuto come Cycu1 ha colto l'occasione offertagli dal lancio di Flight Simulator su Xbox Series X/S per realizzare una video comparativa tra le versioni Online e Offline del kolossal aereo di Microsoft.

La nuova video analisi condotta dallo youtuber fornisce moltissimi spunti di riflessione sulle tecnologie adottate da Microsoft e dagli studi Asobo per ricreare in scala 1:1 l'intera superficie terrestre ed elevare il comparto grafico della trasposizione console di Flight Simulator.

Come possiamo osservare nel doppio video raffronto proposto da Cycu1, il porting per Xbox Series X e Series S del simulatore aereo di Microsoft sfrutta in maniera intensiva le risorse Cloud computing offerte dall'infrastruttura di Azure. Senza l'accesso a una rete internet sufficientemente veloce, nessun sistema Xbox di ultima generazione (e nessun PC attualmente in commercio) riesce a gestire l'enorme flusso di dati generati dal motore grafico.

Se messo in condizione di "dialogare" con i server Azure della casa di Redmond, l'engine di Flight Simulator si premura infatti di ricreare in tempo reale le condizioni atmosferiche globali, i modelli poligonali degli edifici le texture ad altissima risoluzione utilizzate per ricreare la superficie della Terra. Sempre per l'infrastruttura Cloud di Microsoft passa poi la mole di dati supplementari legata, ad esempio, alla gestione dei modelli 3D delle regioni che hanno ricevuto un World Update.

Prima di lasciarvi alla doppia video comparativa, vi ricordiamo che sulle nostre pagine potete leggere la recensione di Flight Simulator su Xbox Series X/S.

Quanto è interessante?
6