Esport

Follie per il vaccino: due pro player arrestati per aver falsificato la loro identità

Follie per il vaccino: due pro player arrestati per aver falsificato la loro identità
di

Due giocatori di FIFA molto noti nella scena competitiva sudamericana, Christian Nieva e Rubén Zerecero, sono stati arrestati a Città del Messico con l'accusa di aver utilizzato una falsa identità mentre cercavano di ottenere un vaccino di cui evidentemente non ne avevano diritto.

Zerecer e Nieva, secondo quanto riferito, avrebbero finto di esser membri più anziani delle rispettive famiglie, così da ingannare i sanitari e gli addetti alla sicurezza incaricati di distribuire il vaccino.

Il Ministero della Pubblica Sicurezza di Città del Messico hs affermato che Zerecero e Nieva, rispettivamente 31 e 35 anni, si sono travestiti e hanno finto di esser persone con un'età superiore ai 60 anni.

+Zerecero ha cercato di spacciarsi per suo padre, mentre Nieva, secondo quanto riferito, ha optato per impersonare uno degli zii.

Zerecero e Nieva indossavano abiti pesanti, maschere per il viso, guanti, occhiali da sole. Uno dei due, tra l'altro, avrebbe simulato una disabilità, chiedendo una sedia a rotelle una volta dentro al centro vaccinale, secondo diverse immagini.

Quanto è interessante?
4