Forspoken: cosa cambia tra i vari livelli di difficoltà e quale selezionare

Forspoken: cosa cambia tra i vari livelli di difficoltà e quale selezionare
di

Mentre sono impegnati a esplorare il magico mondo di Athia, i giocatori di Forspoken possono cambiare difficoltà in ogni momento e senza ripercussioni sui trofei ottenibili durante l’avventura. Questa guida vi aiuterà a capire quali sono le differenze fra le modalità selezionabili all’interno dell’opera PC e PlayStation 5 creata da Square Enix.

Concentrati sulla storia

Questa impostazione è raccomandata per tutti i giocatori che preferiscono concentrarsi sullo sviluppo della narrativa, senza doversi preoccupare troppo degli altri aspetti dell’esperienza quali l’esplorazione e l’ottimizzazione della propria build.

Esplora il mondo di gioco

È l’impostazione raccomandata per i giocatori che amano guardarsi intorno e che non vogliono tralasciare nulla dell’open world di Forspoken. In questo caso, il focus dell’esperienza è la libertà d’esplorazione che passa in primo piano rispetto a tutto il resto.

Affronta battaglie avvincenti

Questa impostazione è adatta ai giocatori che hanno dimestichezza coi giochi action e che amano mettersi a dura prova, dato che prevede scontri più impegnativi del normale. Selezionandola, i nemici risultano infatti più coriacei e capaci di infliggere danni aumentati.

Modalità predefinita

Come suggerisce il nome, questa è l’impostazione di default e la più equilibrata fra tutte. Il nostro consiglio è di sceglierla nel caso non abbiate particolari preferenze riguardo a quale aspetto del gioco prediligere.

Avete già letto la nostra recensione di Forspoken? Sulle pagine di Everyeye.it potete anche trovare una guida che spiega come livellare velocemente in Forspoken, così da superare tutte le sfide messe in campo dagli sviluppatori.

Quanto è interessante?
3