Fumito Ueda: le storie dei miei giochi raccontate come un haiku

di

Se c'è un elemento che accomuna i videogiochi nati dalla mente di Fumito Ueda, è certamente il modo unico, criptico e misterioso di raccontare le storie. Nel corso della Nordic Game Conference, il designer giapponese ha avuto modo di spiegare i suoi punti di vista al riguardo, rivelando quali sono le sue ispirazioni.

"Per me, non è importante rivelare i dettagli di una storia", ha spiegato Ueda. "In Giappone esiste un'espressione poetica detta haiku, nella quale alcune cose non vengono spiegate nel dettaglio, per lasciare che i lettori possano comprendere, utilizzando la propria immaginazione, ciò che leggono. Questo permette loro di creare la propria storia grazie all'immaginazione e penso che, al momento, questo sia anche un ottimo stile di espressione per i videogiochi. In futuro, è probabile che qualcuno scopra un nuovo modo per raccontare storie attraverso i giochi, ma credo che attualmente questo sia un metodo magnifico".

E voi, avete trovato facile comprendere le storie dei giochi di Fumito Ueda?

Quanto è interessante?
11