Furukawa spiega la differenza tra il successo di Switch e quello di Wii

Furukawa spiega la differenza tra il successo di Switch e quello di Wii
di

Nel corso di una recente sessione Q&A con gli investitori, Shuntaro Furukawa, presidente di Nintendo, ha spiegato in cosa differiscono i successi commerciali di Switch e Wii.

Pur essendo lontana dalle ambiziose previsioni aziendali che la casa di Kyoto si era posta per la fine dell'anno fiscale 2019, Switch si è rivelata un'idea più che azzeccata da parte di Nintendo che, dopo il passo falso commesso con Wii U, è riuscita a riconquistare i suoi vecchi fan e convincere nuove fette di utenza. I risultati, tuttavia, sono arrivati per motivi diversi rispetto a quelli che portarono Wii a divenire la console più venduta settima generazione videoludica, come ci ha tenuto a specificare lo stesso Furukawa.

Il leader della grande N non ha sorpreso nessuno quando ha ribadito che Wii fu concepita come una console indirizzata principalmente agli utenti casual, come del resto testimoniato dalla pubblicazione di prodotti come Wii Sports. La filosofia di Switch è invece radicalmente diversa: i consumatori hanno "giocato molteplici titoli sulla console dal primo anno", fattore da cui è derivata la nascita di un bacino di utenza particolarmente differenziato, al contrario di Wii che generava gruppi specifici di giocatori (in questo caso, utenti casual). Furukawa vede il tutto come una crescita della compagnia, grazie alla quale Switch è potuta diventare una console diversa e in costante evoluzione, così come i giocatori che la posseggono.

Quanto è interessante?
13