Game Gear Micro: i piani originali prevedevano un gioco per ogni colore

Game Gear Micro: i piani originali prevedevano un gioco per ogni colore
di

Una console in formato portachiavi, disponibile in tantissimi colori e con un solo gioco precaricato incluso, questi i piani originali di SEGA per il Game Gear Micro, rivelati dal responsabile del progetto nel corso di una intervista pubblicata su Famitsu.

Inizialmente l'obiettivo come detto era quello di includere un solo gioco per ogni colorazione e di lanciare sul mercato tanti modelli presumibilmente ad un prezzo più contenuto, i piani però sono cambiati, variando molte volte. Ad un certo punto nello sviluppo si è pensato di dotare ogni mini console di tre giochi invece di quattro, in seguito gli autori hanno provato a ipotizzare una selezione basata sui franchise più popolari, ma anche questa soluzione è stata scartata a causa della scarsa varietà che avrebbe garantito. Scopriamo inoltre che inizialmente l'ingresso jack per le cuffie non era previsto con l'obiettivo di mantenere il prezzo più basso ma l'aggiunta si è rivelata indispensabile per permettere ai giocatori di godere al meglio dell'audio e delle colonne sonore originali.

Game Gear Micro debutterà in Giappone il 6 ottobre 2020 (esattamente trent'anni dopo il lancio della versione originale) nei colori giallo, rosso, blu e nero, ognuno contenente quattro diversi giochi tra cui OutRun, Sonic Chaos, The G.G. Shinobi, Columns, Puyo Puyo Tsu, Shining Force II e Gunstar Heroes. Al momento nessuna conferma è giunta riguardo un possibile debutto della micro console in Occidente.

Quanto è interessante?
4