GameCube, il cubetto Nintendo festeggia oggi il ventesimo anniversario

GameCube, il cubetto Nintendo festeggia oggi il ventesimo anniversario
INFORMAZIONI GIOCO
di

Era il 14 settembre 2001 (pochi giorni dopo gli attentati terroristici di New York) quando Nintendo lanciava in Giappone il GameCube, console nata con l'obiettivo di riportare la grande N ai fasti di un tempo dopo la tiepida accoglienza riservata al Nintendo 64, piattaforma molto amata in Nord America ma non particolarmente popolare in Asia.

In quel lontano 14 settembre di 20 anni fa, Nintendo GameCube faceva capolino sugli scaffali dei negozi giapponesi insieme a tre giochi: Luigi's Mansion, Wave Race Blue Storm e Super Monkey Ball di SEGA, all'epoca solo da pochi mesi publisher multipiattaforma dopo aver interrotto la produzione del Dreamcast nel gennaio dello stesso anno.

Notate qualcosa? Esatto, a differenza di quanto accaduto con NES, Super Nintendo e Nintendo 64, in questo caso non troviamo un gioco di Super Mario ad accompagnare il lancio della console, l'onore spetta al fratello Luigi mentre per il debutto di Super Mario Sunshine bisognerà aspettare l'estate 2002.

Il GameCube riscuote un discreto successo in Giappone ma nulla può contro il rullo compressore di PlayStation 2, situazione simile anche in Nord America ed Europa, dove la console Nintendo arriva rispettivamente nel novembre 2001 e nel maggio 2002 con una lineup ben più ricca che include giochi come All-Star Baseball 2002, Crazy Taxi, Luigi's Mansion, Star Wars Rogue Squadron II Rogue Leader, Tony Hawk's Pro Skater 3, Burnout, International Superstar Soccer 2, Sonic Adventure 2 Battle e XG3 Extreme G Racing.

A poche settimane dal lancio di GameCube, Microsoft lancia la prima Xbox in Nord America (in Europa nel marzo 2002) ottenendo una notevole attenzione da parte dei media e oscurando purtroppo la piattaforma Nintendo, che faticherà non poco durante il suo ciclo commerciale. GameCube ha venduto poco più di venti milioni di pezzi in cinque anni, ma Nintendo non si arrende e il suo successore cambierà per sempre le regole del gioco: nel 2006 esce Nintendo Wii e il mondo dei videogiochi subisce un forte scossone.

Le vendite della console non decollano e Nintendo prova una serie di strategie come il taglio del prezzo a 99 euro/dollari nel 2003 e alla fine del 2002 la sigla di una partnership esclusiva con Capcom per la produzione di cinque giochi conosciuti come Capcom 5, in uscita solo su GameCube: Resident Evil 4, Dead Phoenix, P.N. 03 di Shinji Mikami, Viewtiful Joe e Killer7 di Goichi Suda. Di questi, solo P.N. 03 resterà esclusiva ma il gioco è un flop commerciale, mentre Dead Phoenix è stato cancellato e gli altri titoli citati sono poi stati lanciati anche su PlayStation 2.

Tra i giochi più venduti per GameCube troviamo Super Smash Bros Melee, Mario Kart Double Dash, Super Mario Sunshine e The Legend of Zelda The Wind Waker, oltre a Metroid Prime, Resident Evil 4, The Legend of Zelda Twilight Princess e Resident Evil Zero, solamente per citarne alcuni.

Auguri, GameCube!

Quanto è interessante?
4