GameStop: Reggie Fils-Aime lascia il consiglio di amministrazione a giugno - Aggiornata

GameStop: Reggie Fils-Aime lascia il consiglio di amministrazione a giugno
di

A poco più di un anno dall'inizio della sua nuova avventura, Reggie Fils-Aime, noto ex presidente di Nintendo of America, ha deciso di abbandonare GameStop Corporation. La notizia giunge direttamente da un comunicato del noto rivenditore statunitense.

Aggiornamento - L'addio di Reggie Fils-Aime è stato confermato, l'ex presidente di Nintendo of America abbandonerà il suo ruolo a giugno, nello stesso periodo arriveranno Bill Simon e J.K Symancyk come nuovi membri del direttivo di GameStop Corporation. Segue notizia originale.

Al momento non sono noti i motivi che avrebbero spinto Fils-Aime a decidere per la separazione dalla compagnia. Tutto ciò che sappiamo è che la previsione è stata formulata da GameStop all'interno degli ultimi documenti inviati alla Commissione per i Titoli e gli Scambi (SEC), ente che si occupa negli Stati Uniti d'America di vigilare sulla borsa valori:

"Ci sono stati cambiamenti significativi nel nostro consiglio di amministrazione da giugno 2020, come precedentemente segnalato nei nostri rapporti periodici depositati presso la SEC, e prevediamo di subire ulteriori modifiche durante la nostra riunione annuale del 2021. Alla data del presente Modulo 10-K, il Consiglio non ha determinato la lista definitiva dei candidati per l'elezione alla nostra Assemblea annuale del 2021, ma attualmente ci si aspetta che i seguenti amministratori in carica si ritireranno dal Consiglio alla riunione: Lizabeth Dunn, Paul Evans, Raul J. Fernandez, Reginald Fils-Aimé, William Simon, James K. Symancyk, Carrie W. Teffner e Kathy P. Vrabeck".

GameStop non esclude che l'imminente via vai dei suoi dirigenti possa andare a ledere la stabilità finanziaria della compagnia, che dopo il clamoroso caso dello short squeeze causato dai redditor non ha di fatto guadagnato granché una volta che l'operazione si è sgonfiata definitivamente.

"Il turnover del nostro Consiglio di amministrazione potrebbe mettere un freno alle nostre operazioni, o al nostro focus strategico e alla nostra capacità di promuovere il valore azionario aziendale. Se non riusciamo ad attrarre e assumere nuovo personale qualificato per il nostro Consiglio, potremmo interrompere le nostre operazioni e subire un effetto negativo sulle nostre attività".

Nonostante questi possibili problemi, GameStop ha recentemente dichiarato di guardare con fiducia verso il futuro, decisa a puntare su PC Gaming, hardware e accessori.

Quanto è interessante?
7