Che genere di gioco è DOOM: è in prima o in terza persona?

Che genere di gioco è DOOM: è in prima o in terza persona?
di

Tra gli innumerevoli videogiochi e franchise che hanno plasmato la storia videoludica e l'evoluzione dei suoi numerosi generi, Doom merita senza dubbio una menzione d'onore.

Nata nell'ormai lontano 1993 su PC grazie al talento creativo di ID Software (studio che ora gravita all'interno della galassia di Zenimax e di Xbox Game Studios), la storia pluridecennale di Doom è composta da una serie di titoli che nel corso degli anni hanno conquistato un successo di critica e pubblico sempre maggiore. Il brand è tornato in auge negli ultimi anni grazie al reboot di Doom e il suo successore Doom Eternal. Ma a quale genere videoludico appartiene precisamente la serie di Doom?

I videogiochi della serie Doom appartengono alla categoria degli FPS, acronimo inglese per First Person Shooter, ovvero sparatutto in prima persona. Il giocatore si cala nei panni di un tenace guerriero armato fino ai denti con innumerevoli tipologie di armi da fuoco differenti, facendosi largo tra le orde di demoni che tenteranno di ostacolare la sua missione, il tutto vissuto attraverso gli occhi del protagonista.

Formalmente, quindi, la serie di Doom appartiene allo stesso genere videoludico di altre saghe di altissimo profilo come Halo, Call of Duty e Battlefield (a tal proposito eccovi la nostra recensione di Battlefield 2042), rispetto alle quali però si pone come uno dei titoli fondatori assoluti del genere stesso degli FPS. Doom incarna inoltre un’anima puramente hardcore nelle meccaniche di gameplay, un elemento cardine del successo dei primi capitoli che è stato poi replicato con gli episodi più recenti.

Nel caso in cui siate interessati a scoprire per la prima volta la saga, vi raccomandiamo fortemente di recuperare i due recenti reboot, disponibili a prezzi decisamente contenuti su PC, Nintendo Switch, Xbox One e PlayStation 4. La nostra recensione di Doom Eternal vi permetterà di farvi un'idea più concreta sulla bontà della produzione.

Quanto è interessante?
4