di

Grazie alla funzione di retrocompatibilità, i possessori di PlayStation 5 hanno l'opportunità di rigiocare (o scoprire per la prima volta) i giochi della precedente generazione, beneficiando di tempi di caricamento migliori e framerate stabilizzati anche in assenza di patch specifiche.

Ci sono due giochi esclusivi, tuttavia, che hanno anche ricevuto un aggiornamento apposito per PS5: stiamo parlando di Ghost of Tsushima e Days Gone, sviluppati rispettivamente da Sucker Punch e Bend Studio. Pur non avendo beneficiato di un aggiornamento grafico sostanziale, grazie alle patch i due titoli possono ora raggiungere i 60fps su PlayStation 5, e a giudicare dalle prime testimonianze lo fanno in maniera egregia, ossia stabilmente e senza cali. A confermarlo è innanzitutto Digital Foundry, che ha parlato di una trasformazione "impressionante". La redazione inglese ha promesso delle analisi tecniche approfondite per entrambi i giochi, ma in attesa del loro arrivo potete avere già un assaggio di Ghost of Tsushima e Days Gone su PlayStation 5 a 60fps grazie ai due video gameplay allegati a questa notizia, realizzati da GamingTrendVideos.

Sappiamo per certo che Days Gone, oltre che a 60fps, gira ad una risoluzione 4K dinamica. Non abbiamo conferme ufficiali in merito alla risoluzione di Ghost of Tsushima, ma probabilmente è stata implementata una soluzione analoga. Entrambi i giochi offrono anche il trasferimento dei salvataggi da PlayStation 4 a PlayStation 5. Già che ci siamo, ricordiamo che Days Gone è uno dei 20 giochi di PlayStation Plus Collection, una selezione di classici PS4 accessibili su PS5 a tutti gli abbonati a PlayStation Plus fin dal lancio della console, fissato per il 19 novembre.

Altre due esclusive, God of War e Bloodborne, non hanno ricevuto patch apposite, ma hanno visto il loro framerate stabilizzarsi: God of War a 60fps in Modalità Performance, Bloodborne a 30fps nell'unica modalità di fruizione contemplata.

Quanto è interessante?
7