E3 2018

Ghost of Tsushima: la demo E3 era tratta da una side quest, nuovi dettagli sul setting

di

Dopo il lungo Ghost of Tsushima presentato sul palcoscenico Sony, il producer di Ghost of Tsushima Brian Fleming ha diffuso nuovi dettagli sul setting e sulla sequenza di gioco mostrata all'E3 2018, affermando che quest'ultima era tratta da una missione secondaria.

Il producer ha spiegato che l'avventura si svolgerà nel 1274, durante l'invasione del Giappone da parte dei Mongoli, specificando che le vicende narrate non saranno del tutto fedeli al contesto storico. Nel gioco vestiremo i panni di Jin Sakai, un samurai dal passato difficile in lotta per salvare la propria terra dall'invasione del nemico.

Masako, la guerriera presente nel trailer della conferenza Sony, sarà uno dei comprimari ad appoggiare la nostra stessa causa, sebbene le sue motivazioni personali (come intravisto nel video) possano condurla a vivere dei contrasti interiori. Come già anticipato, inoltre, la sequenza di gioco mostrata sullo showloor losangelino era tratto da una missione secondaria, e non dalla storia principale.

Ricordiamo che Ghost of Tsushima è atteso in esclusiva per PlayStation 4, con finestra di lancio ancora da determinare.

Quanto è interessante?
18