Ghost of Tsushima Legends: come curare e rianimare i compagni

Ghost of Tsushima Legends: come curare e rianimare i compagni
di

Grazie al nuovo aggiornamento di Ghost of Tsushima è stata introdotta nel gioco una modalità, Leggende, che consente di giocare in gruppo con gli amici. Per completare le missioni è importante tenere d'occhio la salute di tutti i guerrieri e, se necessario, curarsi o rianimarsi a vicenda. Ecco come fare.

Considerando soprattutto le sfide che affronterete nella modalità Sopravvivenza, che richiede di restare vivi per parecchio tempo, sapere come curare i compagni è di fondamentale importanza. Per prima cosa, tenete d'occhio la salute dei vostri alleati grazie alle barre in basso a sinistra nello schermo, dove sono scritti anche i loro nomi.

Tamburi

Uno dei modi migliori per curare voi stessi e anche gli altri membri del gruppo è offerto senza dubbio dai vari Tamburi curativi sparsi per la mappa. Quando ne colpirete uno, sarà rilasciata un'ondata curativa che provvederà a riportare la salute di tutti a livelli alti. Se vi foste allontanati dal gruppo, potrete localizzare il punto in cui uno dei vostri amici ha battuto su un tamburo grazie a un'icona fluttuante che vi guiderà verso le cure. Un tamburo curativo emana l'ondata di energia solo per pochi secondi, e non può essere riattivato subito dopo (si illuminano di bianco quando sono disponibili); per questo sarà meglio assicurarvi che sia presente tutto il party, quando state per colpirne uno.

Samurai

Un altro modo che il gruppo ha per curarsi è rappresentato dalla classe del Samurai, che dispone di un'abilità unica particolarmente potente: grazie ad essa l'energia vitale dei nemici circostanti verrà drenata e riutilizzata per curare nel tempo gli alleati. Debuff e buff insieme, una vera comodità!

Rianimare

Tutte le classi possono rianimare un compagno a terra standogli accanto e premendo per qualche secondo R2. Fate attenzione però, potrebbero esserci ancora nemici nelle vicinanze e voi sarete vulnerabili mentre rianimate; se possibile, eliminate le minacce prima di procedere o fatevi guardare le spalle dagli altri componenti del gruppo.

Il Ronin dispone della Tecnica "Respiro di Izanami", una ultimate che gli consente di rianimare istantaneamente tutti i compagni caduti. Torna particolarmente utile durante le ultime ondate di nemici, quando non c'è tempo di tirare su in modo tradizionale un alleato oppure i feriti sono più di uno!

FONTE: Twinfinite
Quanto è interessante?
2