Ghost Recon Breakpoint dice addio agli NFT, ma Ubisoft Quartz è ancora vivo

Ghost Recon Breakpoint dice addio agli NFT, ma Ubisoft Quartz è ancora vivo
di

Nel corso delle ultime ore è arrivata direttamente da Ubisoft la comunicazione ufficiale riguardante la fine del supporto a Tom Clancy's Ghost Recon Breakpoint. Ad accompagnare l'annuncio dell'azienda francese troviamo anche un'importante notizia legata agli NFT dello sparatutto.

Ricorderete infatti del lancio di Ubisoft Quartz, piattaforma attraverso la quale Ubisoft è intenzionata a vendere esclusivi NFT dei suoi giochi. Il primo titolo ad aver supportato questa particolare funzionalità è stato proprio Tom Clancy's Ghost Recon Breakpoint, sebbene l'iniziativa abbia avuto uno scarso successo in termini di vendite e abbia fato storcere il naso alla community. Sembra però che la software house ci abbia ripensato e con un comunicato ufficiale è stato confermato che la vendita degli NFT di Breakpoint è terminata.

Il post è stato accompagnato dal seguente messaggio di ringraziamento indirizzato a tutti quegli utenti che hanno fatto acquisti:

"Ora possedete un pezzo del gioco e avete lasciato un segno nella sua storia."

Ad aver attirato l'interesse dela community è però un'altra dichiarazione di Ubisoft, che con il termine del supporto anche agli NFT di Breakpoint non sembra voler salutare tale tecnologia. Le dichiarazioni dell'azienda lasciano infatti poco spazio all'immaginazione e invitano i giocatori ad attendere l'annuncio del prossimo videogioco che supporterà gli NFT.

Sapevate che anche i dipendenti di Ubisoft sono scettici nei confronti degli NFT?

Quanto è interessante?
3