di

Gli sviluppatori di Ubisoft Paris confezionano dei trailer live action dedicati ai potenti strumenti tecnologici creati dalla Skell, l'industria che gestisce i complessi industriali e di ricerca presenti sull'isola Auroa di Ghost Recon Breakpoint.

Come spiegato a più riprese dagli sviluppatori transalpini, la scelta di abbandonare un'ambientazione realistica in favore di uno scenario fittizio come quello rappresentato dall'isola Auroa è stata presa proprio in funzione dell'importanza che rivestirà la Skell in questo nuovo atto dell'epopea videoludica legata ai romanzi thrilling del mai dimenticato Tom Clancy.

Le installazioni scientifiche e belliche che imperlano il paesaggio di Auroa, infatti, saranno piene zeppe di apparati e tecnologie avveniristiche: starà a Nomad e alla sua squadra, quindi, fare in modo che tali equipaggiamenti non cadano nelle mani sbagliate per trasformarsi in strumenti di morte. Lo spietato colonnello Cole D. Walker e i mercenari al suo servizio faranno di tutto per acquisire i "giocattoli hi-tech" delle Industrie Skell per dare inizio a una nuova epoca del terrorismo internazionale con l'ausilio di un esercito composto da droni d'assalto, IA belliche, armi a energia diretta e mezzi di trasporto e da combattimento schermati con materiali compositi dalle proprietà futuristiche.

Prima di lasciarvi ai nuovi trailer che trovate in cima e in calce alla notizia, ricordiamo a tutti gli appassionati di sparatutto tattici a mondo aperto che Ghost Recon Breakpoint è attualmente in Open Beta e lo sarà fino a domenica 29 settembre. Il lancio dell'ultimo kolossal TPS di Ubisoft, invece, è previsto per il 4 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC, con approdo su Google Stadia previsto a novembre in coincidenza dell'apertura del servizio in game streaming della casa di Mountain View.

Quanto è interessante?
3