di

Da qualche giorno a questa parte è stata pubblicata su Steam una demo gratuita di Ghostrunner, l'interessante action in prima persona con ambientazione Cyberpunk. Approfittando di questo piccolo evento, Digital Foundry ha analizzato nel dettaglio la qualità del Ray Tracing della versione dimostrativa del gioco.

Una delle feature presenti nella demo del gioco, costruito sull'Unreal Engine 4, è proprio la versione sperimentale del Ray Tracing che permette di avere un primo assaggio di questa tecnologia sul motore grafico dei creatori di Fortnite Battaglia Reale. Il team di Digital Foundry ha analizzato ogni singolo aspetto del Ray Tracing attualmente disponibile in Ghostrunner, mettendone in evidenza non solo le potenzialità dal punto di vista puramente grafico ma anche il suo impatto sulla fluidità, dal momento che il RT continua ad essere un'opzione in grado di influire in maniera sensibile sulle prestazioni. Non a caso, infatti, nell'analisi del canale YouTube si parla di una riduzione di circa il 64% del framerate all'attivazione del Ray Tracing, il che potrebbe scoraggiare persino i possessori di una scheda video di fascia alta e non solo di una Nvidia GeForce 2060, GPU utilizzata per i test. Fortunatamente esistono svariate opzioni per migliorare le prestazioni del gioco, ma trattandosi di una tecnologia ancora sperimentale bisognerà attendere l'arrivo della versione definitiva di Ghostrunner per un giudizio definitivo sulla scalabilità del suo RT.

Prima di lasciarvi al filmato con tutti i dettagli, vi ricordiamo che Ghostrunner arriverà nel corso dell'estate su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Quanto è interessante?
4