I giochi più brutti per PS1: grandi delusioni e flop, da Bubsy 3D a South Park

di

Quali sono i giochi più deludenti dell'epoca PlayStation 1? Dai tie-in più disastrosi ai flop più clamorosi, andiamo alla scoperta dei peggiori videogiochi della prima, mitica console casalinga di Sony.

Chi è stato bambino o adolescente negli anni '90 e, per questo, è cresciuto nella gloriosa epoca delle console a 16, 32bit e 64bit ricorderà PSX con tanta nostalgia: la prima macchina da gioco targata Sony ha saputo regalare delle esperienze videoludiche indescrivibili, prova ne sia la straordinaria longevità di alcune delle sue serie (esclusive e non) più amate.

Alla grande fama dei Final Fantasy VII, Silent Hill, Metal Gear, Gran Turismo e Crash Bandicoot di turno ha fatto però da contraltare la cocente delusione avuta da chi, per sua sfortuna, si è imbattuto in titoli che definire "deludenti" sarebbe un pallido eufemismo.

Dei quasi 8.000 videogiochi approdati sulla mitica PSX, è davvero impossibile non ricordare i flop clamorosi di titoli come Bubsy 3D, lo sconclusionato platform che avrebbe dovuto rivaleggiare con il nintendiano Banjo Kazooie. Nell'inferno dei videogiochi PS One più brutti, c'è però un girone particolarmente affollato ed è quello dei tie-in e degli spin-off: basta citare in tal senso le "brutture digitali" offerte da The Crow City of Angels, Mortal Kombat Special Forces, The Fifth Element o South Park per farsi un'idea delle becere operazioni commerciali imbastite al tempo dai publisher più disparati per lucrare sulla popolarità dei film, cartoni animati, serie TV e IP videoludiche più affermate.

Nella speranza di non riaprire vecchie ferite, oltre al video che campeggia a inizio articolo vi invitiamo ad approfondire l'argomento leggendo il nostro speciale sui videogiochi PlayStation 1 più deludenti.

Quanto è interessante?
7