di

Non è stata ottima la ricezione generale della nuova produzione targata Striking Distance Studios e Krafton. Sono passate meno di quarantotto ore dal lancio di The Callisto Protocol e la critica è divisa sulle opinioni attinenti al gioco, anche sotto il profilo tecnico.

Come raccontatovi nella recensione di The Callisto Protocol, l'opera è un'esperienza visivamente mozzafiato, il che evidenzia parte di quelli che sono i pregi complessivi del titolo, in parte eclissati dalle aspettative del pubblico disattese. Ciò nonostante l'opera pubblicata da Krafton e supervisionata dal papà di Dead Space, Glen Schofield, ha riscosso un successo non indifferente anche tenendo conto delle numerose recensioni negative della versione Steam a causa della qualità tecnica. Oggi, però, giungono nuovi dettagli sull'aspetto tecnico di The Callisto Protocol.

In particolare, è apparso da poche ore in rete il video del celebre canale YouTube ElAnalistaDeBits, nel quale vengono prese in esame le diverse versioni del gioco, andandone ad analizzare il comparto tecnico qualitativo e legato alle performance. L'analisi è incentrata su una comparazione grafica e di frame rate delle versioni next-gen: PlayStation 5, Xbox Series X/S e PC. Quali sono i risultati ottenuti dal titolo sulle diverse piattaforme?

The Callisto Protocol: la piattaforma su cui è meglio giocare il titolo è...

Come abituati ormai dalle ultime produzioni videoludiche approdate sulle piattaforme di ultimissima generazione, sappiamo che anche in The Callisto Protocol è presente una modalità qualità ed una performance. Ciò significa - almeno per gli utenti che videogiocano su piattaforme non appartenenti all'ecosistema PC - che sarà richiesto di sottostare a dei compromessi visivi o di frame rate per godere della nuova avventura sulle ammiraglie di casa Sony e Microsoft.

  • PlayStation 5: in modalità qualità The Callisto Protocol girerà ad una risoluzione di 2160p a 30 Frame al secondo, a cui si aggiunge l'implementazione del Ray-Tracing. Invece, per quel che concerne la modalità performance, la mancanza del migliorato sistema di illuminazione garantisce una risoluzione in 4K a 60 FPS.
  • Xbox Series X: come per PS5, l'ultima console di casa Microsoft garantirà delle performance che vanno a 4K 30 FPS con Ray-Tracing e 4K 60 FPS senza l'impostazione grafica che modifica il sistema di luci ed ombre
  • Xbox Series S: per la seconda delle due console Xbox, invece, l'unica modalità di gioco disponibile garantirà una risoluzione 2K (1440p) a 30 FPS
  • PC: i risultati ottenuti su PC differiscono in base alle componenti presenti nella propria macchina da gioco. Tuttavia, con un I9 12900K, 32 GB di RAM DDR5 e una RTX della serie 30 (3050, 3060Ti, 3070Ti, 3080) o una RTX 4080, è possibile ottenere il massimo delle prestazioni.

Tuttavia, vi sono delle considerazioni da fare circa i sopracitati risultati ottenuti dall'analisi tecnica: la risoluzione dell'immagine in modalità qualità è dinamica, il che comporta un abbassamento dell'output sullo schermo oscillando tra una risoluzione 1720p e 1280p. Per quel che concerne la modalità performance, invece, è possibile che l'immagine raggiunga un picco minimo di 1800p. Inoltre, la modalità prestazione di PlayStation 5 eguaglia quella di Xbox Series X. Possiamo dire che le versioni di PS5 e Series X siano in parte uguali, anche se la Series X non presentava dei riflessi in ray-tracing con la patch day one.

I risultati non sono ugualmente positivi per Xbox Series S, ove The Callisto Protocol non mantiene stabile il Frame Rate. Si parla, infatti, di un calo pari al 20% di frame per secondo. Inoltre, la versione PC soffre di pesanti stutter.

Quanto è interessante?
4