Oggi alle ore 16:00
Q&A: Domande e Risposte
Oggi alle ore 16:00
Rispondiamo in diretta alle vostre domande e curiosità!

Gli sviluppatori PlayStation svelano i loro momenti videoludici preferiti del 2015

di

Contattati dal PlayStation Blog europeo, alcuni sviluppatori impegnati a lavorare sulle console PlayStation hanno svelato i loro momenti videoludici preferiti dell'anno 2015, ormai pronto alla conclusione.

  • Paul Rustchynsky, Game Director per Driveclub, Evolution Studios: Le ambientazioni gotiche di Bloodborne.
  • Aki Raula, Lead Designer di Matterfall, Housemarque: Le scelte più strane fatte in Life is Strange.
  • Adrian Chmielarz, direttore creativo di The Vanishing of Ethan Carter, The Astronauts: Uno momento spoiler di Until Dawn.
  • Mare Sheppard, Co-fondatore di Metanet Software (N++): Le dozzine di morti tragiche viste in The Swindle.
  • Mike Bithell, fondatore di Mike Bithell Games (Volume): Metal Gear Solid V.
  • Tom Jones, artista per RIGS Mechanized Combat League, Guerrilla Cambridge: Il comparto multigiocatore di Destiny e la storia di Everybody’s Gone to The Rapture.
  • Shahid Ahmad, sviluppatore: Tricky Towers (in arrivo su PS4)
  • Peter Field, Game Designer (Dreams), Media Molecule: Il momento in cui capisci la trama di Her Story.
  • Simon Harris, produttore esecutivo di Until Dawn: Rush of Blood, Supermassive Games: Battere Padre Gasgoine in Bloodborne.
  • Thomas Grip, Co-fondatore di Frictional Games (SOMA): Until Dawn.
  • Jun Yoshino, Produttore di Bloodborne, SCEE: Fallout 4 e Star Wars Battlefront.
  • Dominic Matthews, Produttore di Hellblade, Ninja Theory: Everybody’s Gone to the Rapture.
  • Pekka Kujansuu, programmatore di Alienation, Housemarque: Uccidere l'ultimo boss di Bloodborne al primo tentativo.
  • Brynley Gibson, produttore esecutivo di PlayStation VR, SCE London Studio: Destiny: The Taken King.
  • Rex Crowle, creatore di Tearaway Unfolded, Media Molecule: Una scena di Life Is Strange in cui non sono riuscito ad impedire la morte di un personaggio.
  • Dylan Cuthbert, Fondatore di Q-Games (The Tomorrow Children): Bloodborne.
  • Simon Bennett, Co-fondatore di Roll7 (OlliOlli 2: Welcome to Olliwood): Quando ho sconfitto John (il direttore creativo della compagnia) a Rocket League.
  • Luke Borrett, Produttoee di Hatoful Boyfriend, Mediatonic: Battere Ludwig in Bloodborne: The Old Hunters e suonare alla perfezione una canzone in Persona 4 Dancing All Night.
  • Matt Birch, Fondatore di Heavy Spectrum (Shadow of the Beast): La fedeltà grafica di The Order 1886.
  • Corey Davis, Direttore di Psyonix (Rocket League): Il boss 'Shadows of Yharnam' di Bloodborne.
  • Masaaki Yamagiwa, Produttore di Bloodborne, SCE Japan Studio: The Witcher 3: The Wild Hunt.
  • Alex Perry, QA Technician (Dreams), Media Molecule: Tearaway Unfolded su PS4.

In molti hanno scelto direttamente un gioco preferito, invece di un momento, e tanti sono rimasti segnati dall'ottimo Bloodborne.