God of War: cosa vuol dire il nome Kratos? Il significato dal greco

God of War: cosa vuol dire il nome Kratos? Il significato dal greco
di

Uno dei motivi principali per cui la serie di God of War ha fatto breccia nel cuore degli appassionati è il suo protagonista, Kratos, il personaggio principale di tutti i capitoli usciti fino a questo momento. Ma vi siete mai chiesti qual è il significato del suo nome?

Essendo un personaggio di origine spartana (non a caso il suo soprannome è "Fantasma di Sparta"), il nome deriva ovviamente dal greco antico. Il termine Kràtos rappresenta la forza e la potenza, terminologie che si sposano alla perfezione con la caratterizzazione del personaggio, che nella trilogia classica si distingue per la sua forza sovrumana e l'indole brutale. Una potenza che mantiene anche nel soft reboot del 2018 (per approfondire ecco la nostra recensione di God of War per PS4), nonostante sia ora raffigurato come un guerriero saggio, privo della furia omicida che caratterizzò le sue gesta all'inizio della saga.

L'amato protagonista di God of War esiste anche nella reale mitologia greca, seppur con un'origine molto diversa. Cratos è il figlio dei titano Palliante e della ninfa Stige e, proprio come il "nostro" Kratos, raffigura il potere e il dominio. Fratello di Bia (violenza), di Nike (vittoria) e di Zelos (ardore), assieme a loro si allea con Zeus per fronteggiare i Titani, ed è lui stesso ad incatenare Prometeo sulla montagna dove sconterà le sue pene per aver fatto scoprire il fuoco ai mortali. Un'origine e una storia assai differenti rispetto al personaggio raffigurato nei videogiochi, al contrario figlio di Zeus e fratello di Deimos, conosciuto durante gli eventi del prequel God of War: Ghost of Sparta uscito nel 2010 su PSP.

La storia del Kratos che abbiamo imparato a conoscere si arricchirà presto di un nuovo capitolo: il nuovo God of War arriverà su PS5 nel 2021, almeno secondo i piani attualmente previsti.

Quanto è interessante?
10