God of War Ragnarok: il serpente Jormungandr si intravede nel nuovo evocativo artwork

God of War Ragnarok: il serpente Jormungandr si intravede nel nuovo evocativo artwork
di

God of War: Ragnarok è ancora lontano dalla sua uscita, attualmente prevista per un generico 2022, ma è già uno dei titoli più attesi del prossimo anno. Dopo il primo trailer ufficiale e diversi artwork raffiguranti i personaggi principali, Santa Monica Studios continua a stuzzicare i fan con un ulteriore, spettacolare concept art.

L'immagine pubblicata sul canale Instagram ufficiale della software house californiana ci permette di intravedere dettagli su alcune creature che incontreremo nel gioco completo. Osservando con attenzione il nuovo artwork si intravede infatti il corpo di Jormungandr, il gigantesco serpente norreno già incontrato nel precedente capitolo della serie, parzialmente congelato sotto uno spesso strato di ghiaccio ma apparentemente in grado di muoversi a giudicare dalla spaccatura della lastra glaciale visibile a destra dell'immagine. Sulla sinistra si intravede invece uno slittino trainato da un paio di lupi, che fungeranno da trasporto per Kratos ed Atreus durante le fasi di esplorazione sulla terraferma.

Sulla sinistra, in cima ad un tempo, si intravede invece la statua distrutta di Tyr, il dio della guerra norreno già intravisto nel trailer del PlayStation Showcase e che, con enorme probabilità, rivestirà un ruolo centrale all'interno di Ragnarok. Ricordiamo che God of War Ragnarok chiude la saga norrena di Kratos, motivo per cui le aspettative intorno al nuovo capitolo sono elevate, e che anche un singolo artwork può essere una ricca fonte di spunti per fantasticare su cosa offrirà Santa Monica Studios ai suoi fan. Nel frattempo il nostro speciale sulla mitologia di God of War Ragnarok esamina nel dettaglio alcuni personaggi chiave quali Tyr, Thor e la misteriosa Angrboda.

Quanto è interessante?
11