God of War Ragnarok: SIE Santa Monica reagisce alle infime critiche social ad Angrboda

God of War Ragnarok: SIE Santa Monica reagisce alle infime critiche social ad Angrboda
di

Il Narrative Director di Sony Santa Monica, Matt Sophos, manifesta pubblicamente tutto il suo sdegno per le infime critiche mosse agli sviluppatori di God of War Ragnarok da parte di chi, sui social, "si lamenta" per il colore di pelle del misterioso personaggio di Angrboda.

Nel difendere la video producer e appassionata di cosplay Alanna Smith dall'ottusità razzista di un manipolo di utenti di Twitter che si chiedono perchè Angrboda "deve essere di colore", l'alto esponente di Sony Santa Monica precisa che "nella mitologia norrena ci sono anche dei nani blu? E Loki era davvero il figlio di un semidio greco? Sapreste mostrarmi i passi nella poetica Edda in cui si afferma che tutti i Jotunn erano bianchi come gigli? Vi faccio risparmiare tempo e rispondo per voi... non potete mostrarmelo perchè non c'è scritto da nessuna parte. E io quei poemi li ho anche letti".

Nel (quasi impossibile) tentativo di far rinsavire i suoi interlocutori che criticano la rappresentazione di una Angrboda di colore nel prossimo kolossal action adventure a sfondo norreno di Sony in arrivo su PS4 e PS5 nel 2022, il Narrative Director di God of War Ragnarok sottolinea inoltre come "lo sapete che i Jotunn non sono veri? E che possono essere chiunque o assumere qualsiasi forma? E che alcuni di essi sono anche dei serpenti giganti? Ma lo capisco: Vi andava bene Jörmungandr solo perché le sue squame erano bianche, giusto? Perfetto, allora vi auguro buona fortuna e spero che possiate trovare un gioco diverso che si adatti meglio alla vostra 'sensibilità'".

Quanto è interessante?
18