God of War: Santa Monica sottolinea l'importanza di Cory Barlog nel ruolo di director

di

Come vi abbiamo riportato nei giorni scorsi, Game Informer ha avuto la fortuna di visitare gli studi di Santa Monica per provare in anteprima l'attesissimo nuovo capitolo di God of War, in arrivo nei primi mesi di quest'anno in esclusiva su PlayStation 4.

La testata ha quindi condotto alcune interviste ai membri di Santa Monica Studio, inclusa Shannon Studstill, leader della software house. La Studstill ha voluto quindi evidenziare come riavere Cory Barlog al capo del progetto del nuovo God of War sia stata la scelta giusta per ridare linfa vitale alla serie che, pur godendo di un grande successo, aveva subito una leggera flessione con Ascension.

"Penso che sia essenziale conoscere la narrativa del gioco. È una storlyine davvero molto profonda, e coinvolgere qualcuno che conosca la storia è il rispetto che il franchise merita. Non vogliamo qualcuno che pensi di conoscere quale sia il prossimo passo, ma qualcuno che possa direttamente impersonarlo".

Facendo riferimento alle impressioni di Game Informer, lo stesso Cory Barlog ha poi speso alcune parole sul nuovo God of War, assicurando che il titolo riserverà ai giocatori diverse scene memorabili.

"I momenti memorabili variano da una singola linea di dialogo ad una scena spettacolare, fino ad arrivare ad un momento che per noi non aveva nulla di epico, ma che loro hanno recepito tale [riferendosi, appunto, alla prova dei responsabili di Game Informer]".

God of War uscirà nei primi mesi del 2018 su PlayStation 4. Santa Monica non ha escluso di esplorare altre mitologie per i prossimi capitoli della serie.

FONTE: Wccftech
Quanto è interessante?
11