Google Stadia: sono partiti i test per il game streaming su sistemi Android non Pixel?

Google Stadia: sono partiti i test per il game streaming su sistemi Android non Pixel?
di

Stando alle segnalazioni raccolte dai colleghi di 9to5Google, diversi utenti affermano di essere riusciti ad accedere per qualche minuto ai servizi in game streaming di Google Stadia utilizzando dei dispositivi mobile Android che non fanno parte della famiglia di smartphone Google Pixel.

In base a quanto illustrato da alcuni abbonati alla nuova piattaforma videoludica del colosso di Mountain View, sin dalla prima metà di dicembre e per tutte le festività natalizie è stato possibile ottenere l'accesso temporaneo al proprio catalogo di giochi in streaming utilizzando dei dispositivi Android che, almeno in questa prima fase, non sono compatibili con il servizio.

Chi ha partecipato involontariamente a questa serie di test spiega di aver avviato l'applicazione di Google Stadia e di aver visto l'opzione "Questa Schermata" apparire sotto il pulsante di riproduzione arancione dei giochi sbloccati con il proprio account, invece di essere rimandati all'opzione "Scegli dove Giocare" che li invita ad avviare il servizio tramite qualsiasi Chromecast Ultra, un computer o uno smartphone della famiglia Pixel.

Tra i dispositivi maggiormente interessati da questa fase di test, si segnalano OnePlus 6T, Samsung Galaxy 10e e Note 9, con una qualità di streaming analoga a quella offerta dagli smartphone Pixel e accesso alla suite completa di funzionalità. A ogni modo, la divisione Stadia di Google ha già riferito di voler ampliare il servizio nel corso del 2020 con il lancio dell'abbonamento Base a Google Stadia e il supporto ai principali sistemi mobile iOS e Android in commercio, con connessione a una rete Wi-Fi in grado di soddisfare i requisiti 4K o 1080p di Stadia.

FONTE: 9to5Google
Quanto è interessante?
9