Google Stadia: un sito fan made svela risoluzione e framerate massimi di ogni gioco

Google Stadia: un sito fan made svela risoluzione e framerate massimi di ogni gioco
di

I gestori del sito fan made di StadiaGameDB aiutano gli utenti di Google Stadia a fare chiarezza sulla risoluzione massima e sul framerate più elevato raggiungibile da ogni gioco presente nel catalogo della piattaforma in game streaming.

L'iniziativa promossa autonomamente da questo gruppo di appassionati di Stadia nasce per superare una delle lacune dell'attuale servizio del colosso di Mountain View, ossia l'impossibilità di sapere con certezza a quale risoluzione e framerate massimi è possibile fruire ciascun titolo della nuova piattaforma "su nuvola" di Google a prescindere dalla qualità della propria velocità di connessione.

Il sito GoogleStadiaDB comprende perciò una lista aggiornata di tutti i videogiochi presenti nello Stadia Store ufficiale, forendo delle informazioni accurate sul genere di riferimento, sulla data di approdo nel negozio interno della piattaforma, sul rating (supponiamo in riferimento alla media voto generale di Metacritic) e, soprattutto, sulla "qualità massima" di fruizione, ovvero sul valore più elevato di risoluzione e framerate offerto dai server di Stadia.

Scorrendo velocemente la lista, ci accorgiamo della presenza di soli otto giochi in grado di raggiungere lo standard dei 4K a 60fps promesso da Google in sede di presentazione di Stadia, con una forbice prestazionale dei giochi accessibili in streaming sulla piattaforma che arriva a toccare il valore minimo dei 1080p/30fps (anche se solo in due giochi, nella fattispecie Dragon Ball Xenoverse 2 e Final Fantasy XV).

Grazie all'estrema duttilità e modularità dell'ecosistema hardware e software di Google Stadia, questa forbice è però destinata a ridursi col tempo, o almeno questa è l'ambizione nutrita dall'azienda americana in previsione dell'ampliamento di Google Stadia nel 2020 con l'apertura degli abbonamenti Base, l'ingresso delle nuove funzionalità di Stadia e la possibilità di utilizzare altri dispositivi fissi e mobile per accedere al servizio.

Quanto è interessante?
5