Google Stadia: sviluppo facilitato, demo in streaming e tecnologia 'in concessione'

Google Stadia: sviluppo facilitato, demo in streaming e tecnologia 'in concessione'
di

Nel corso dell'ultimo Google for Games Developer Summit 2022, il colosso tecnologico di Mountain View ha svelato tante novità riguardanti lo sviluppo e la distribuzione dei videogiochi sulla piattaforma in streaming di Google Stadia.

Pur essendo rivolto agli addetti al settore, il keynote tenuto da Big G è stato foriero di notizie e aggiornamenti per tutti gli utenti della piattaforma cloud gaming di Stadia e per chi scommette sulle potenzialità ancora inespresse della tecnologia in streaming di Google.

La prima indicazione offerta dal summit conferma l'interesse di Google nel rendere possibile, in un futuro non troppo lontano, accedere in streaming su Stadia ai giochi PC Windows. L'altra novità che interessa i videogiocatori riguarda la possibilità, per gli sviluppatori, di creare delle versioni di prova dei propri giochi e di poterle offrire ai propri utenti attraverso una 'finestra interattiva' da aprire con un click che rimandi, ad esempio, ad un social media, al portale di Google Search o alla pagina YouTube della software house interessata. Le 'Demo in streaming' potranno essere fruite dagli utenti senza alcun obbligo di sottoscrizione a Stadia Pro o, in taluni casi, persino senza accedere con un account Google.

Per venire incontro alle esigenze degli sviluppatori, Google riferisce di aver migliorato gli strumenti deputati alla traduzione automatica delle API DirectX, un intervento che dovrebbe rendere decisamente meno gravoso l'impegno di chi deve effettuare i porting dei giochi Unreal Engine o Unity su Google Stadia.

Non meno importante, ai fini della massima diffusione della piattaforma cloud su cui si basa Stadia, è poi l'impegno che Google intende prendere con i colossi del settore per offrire la propria tecnologia per il game streaming 'in concessione' a chi desidera utilizzarla per promuovere i propri prodotti o servizi in maniera autonoma. Si concretizza così la strategia delineata l'anno scorso da Google nel concedere la tecnologia di Stadia ad altre aziende.

Quanto è interessante?
5