PSVR

La grafica di PS5 renderà "meno limitante" PS VR, secondo From Software

La grafica di PS5 renderà 'meno limitante' PS VR, secondo From Software
di

In coincidenza dell'E3 2019, il produttore di From Software Masanori Takeuchi ha ripercorso il travagliato periodo di sviluppo per PS VR di Deracine su PS4 per ampliare il discorso e aprire una finestra sulle opportunità offerte dalla grafica next-gen su PS5 per chi vorrà realizzare videogiochi in realtà virtuale.

In base al resoconto offertoci da Takeuchi ai colleghi di Destructoid, lo sviluppo di Deracine su PS4 è stato difficoltoso perchè "quando abbiamo deciso di realizzarlo abbiamo scoperto che l'hardware era in realtà un po' più limitante di quanto ci aspettassimo in origine, e così non siamo riusciti a sviluppare e descrivere le cose che volevamo fare con l'hardware e le conoscenze su PS VR che avevamo in quel momento".

Nel confermare la volontà degli autori di Dark Souls, Bloodborne, Sekiro ed Elden Ring di non voler sviluppare nuovi videogiochi in realtà virtuale per l'attuale generazione di console, Takeuchi spiega che "forse aspetteremo un po' e vedremo cosa succede con la PS5 e l'hardware di nuova generazione, così capiremo a quali prestazioni potremo ambire e come possiamo rendere su quel sistema, poi prenderemo una decisione. Abbiamo alcune idee (per possibili giochi VR, ndr) ma dobbiamo aspettare e vedere come si evolverà l'hardware".

Recentemente, lo stesso produttore di From Software si è detto aperto ad ulteriori Remaster dopo quelle legate alla serie di Dark Souls. Per quanto riguarda le ambizioni di Sony per la realtà virtuale su PS5, invece, Mark Cerny ha già rassicurato i futuri acquirenti del nuovo Monolite Nero confermando la piena compatibilità del visore PS VR di PS4 con PS5. Sempre da Sony arriva inoltre la conferma che PS VR 2 arriverà nel corso dei primi anni del ciclo vitale di PS5 e che non sarà venduto in versione standalone.

Quanto è interessante?
13